Quantcast
Cronaca

La Spezia e i giorni della protesta/Parola agli studenti: "Dalla scuola vogliamo di più"

Import 2011

Erano decine e decine gli studenti che questa mattina hanno dato vita ad una manifestazione spontanea che ha coinvolto le vie del centro ed è arrivata fino alla fontana di Piazza Garibaldi.
La manifestazione non era autorizzata, quindi, i giovanissimi si sono mossi come se fossero ad una “scampagnata”, anche se i toni non erano cori di canzoni famose, bensì una vera e propria protesta.
“ Noi non siamo d’accordo con il cambio degli orari- ha spiegato una ragazza dello Scientifico Tecnologico- quest’anno le ore sono diventate da 60 minuti, prima erano da 50, così usciamo da scuola alle 14:00 per ben quattro volte alla settimana”
Questa giovanissima ha le idee chiare: “Non mi sembra per niente una cosa corretta, l’anno scorso uscivamo tutti i giorni all’una e soltanto una mattina alle 11:30. Restare a scuola fino alle 14:00 non mi sembra per niente produttivo, perchè le ultime ore sono di italiano o di matematica e sono materie per cui bisogna avere un livello attenzione altissimo.”
Tante troppe cose che non vanno: “La classe prima del nostro istituto non esiste più è stato introdotto la sezione delle “Scienze Applicate” sono stati tagliate ore di laboratorio e di teoria ed è una cosa sbagliatissima. Un domani io non voglio mandare mio figlio in una scuola privata perchè quella pubblica non c’è un buon programma di insegnamento.”

Più informazioni