Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cronaca

Lerici: dedicato al Golfo dei Poeti il calendario dell’amministrazione comunale

Import 2019

Dopo i poeti, gli artisti, i protagonisti del risorgimento e i valorosi uomini di mare, ora è il momento del Golfo dei Poeti. Anche quest’anno, come augurio di un sereno anno nuovo a tutti i cittadini, l’Amministrazione Comunale sceglie di affidarsi alle pagine di un calendario e la scelta, ricaduta quest’anno sul nostro Golfo, si è rivelata quasi obbligata: il 2010 infatti è l’anno in cui ricorre il centenario della menzione “Golfo dei Poeti”, nome che ne ha fatto la fortuna, con cui i nostri luoghi sono conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.
Il nome “Golfo dei Poeti” compare per la prima volta il 30 agosto 1910, nell’orazione funebre che il commediografo Sem Benelli dedicò al medico e divulgatore Paolo Mantegazza. Due importanti figure del secolo scorso, che si fermarono a lungo nei nostri borghi e che, come molti illustri personaggi, ne rimasero stregati. Proprio a queste due figure e alla scrittrice Emma Orczy, altra personalità profondamente legata nostri luoghi, sono dedicate le pagine del calendario, curato anche quest’anno dal giornalista del quotidiano Il Secolo XIX Riccardo Bonvicini e corredato dalle fotografie dell’archivio della biblioteca comunale.
La presentazione si terrà martedì 8 dicembre alle ore 10.30 presso la sala del comune di Lerici, alla presenza del Sindaco Emanuele Fresco, dell’assessore alla cultura Pamela Misuri e del giornalista Riccardo Bonvicini, che presenterà i protagonisti di queste pagine: il commediografo Sem Benelli, che per diversi anni, intorno ai primi del ‘900, dimorò nella torretta di Villa Marigola, alla Venere Azzurra dove compose La cena delle beffe, una delle sue tragedie più note e più riuscite, rappresentata anche San Terenzo, da artisti del territorio; il medico e antropologo Paolo Mantegazza, che visse per anni a San Terenzo, dove rimase fino alla morte. Un uomo che si distinse soprattutto per le sue doti di divulgatore, per il suo temperamento e le idee innovative. Una personalità certamente all’avanguardia, che lo portò ad affrontare temi impensabili per l’epoca; dal divorzio alla fecondazione assistita, dagli effetti della cocaina, alla stesura degli Almanacchi d’igiene,che con la loro enorme diffusione anche nelle famiglie più semplici, contribuirono al consolidamento delle norme igieniche elementari nell’Italia moderna.
Infine, la scrittrice Emma Orczy, autrice della celebre saga letteraria La primula rossa, che scelse di dimorare a Bellavista, sopra Lerici, preferendola alla precedente residenza di Montecarlo.
Tutti i cittadini sono invitati a partecipare. A fine mattinata sarà distribuita ai presenti una copia del calendario.

Più informazioni