Quantcast
Scuola, 1.8 milioni ai Comuni spezzini per edilizia, noleggi e affitti - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Il bando

Scuola, 1.8 milioni ai Comuni spezzini per edilizia, noleggi e affitti

Il Miur assegna risorse ad Arcola, Beverino, Bolano, Borghetto, Castelnuovo, Follo, Lerici, Luni, Santo Stefano, Sarzana e Zignago.

Import 2008

Quasi un milione e 800mila euro per i Comuni spezzini nell’ambito del bando emesso dal ministero dell’Istruzione per l’assegnazione di risorse agli enti locali, da impiegare su tre fronti: contributi per l’affitto di spazi; noleggi di strutture temporanee a uso didattico; lavori di messa in sicurezza, adattamento di spazi, ambienti e aule degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico. Un bando promosso in ottica continuità didattica nell’anno scolastico 2021-2022, insomma per essere pronti a ogni eventualità, in primis quelle che potrebbero derivare dalla necessità di gestire la scuola riducendo il rischio di contagio. Oltre ai quasi 400mila euro assegnati alla Provincia della Spezia per le scuole superiori, di sua competenza, c’è, come detto, quasi un milione e 800mila euro per gli enti comunali. Sul fronte ‘Lavori di adattamento di spazi, ambienti e aule didattiche di edifici pubblici adibiti ad uso didattico’, sono assegnatari di contributo Beverino (200mila euro), Bolano (200mila), Borghetto Vara (200mila), Castelnuovo Magra (200mila), Follo (190mila), Lerici (185.332, 64), Santo Stefano Magra (190mila), Sarzana (150mila) e Zignago (120mila). Ci sono poi, per quanto concerne ‘Noleggi di strutture modulari temporanee a uso didattico’, 80mila euro per il Comune di Luni e 30mila euro per quello di Arcola, a cui vanno anche 45mila euro per ‘Affitto di locali e spazi e relative spese di conduzione’; voce, quest’ultima, che vede assegnati 7mila euro anche a Sarzana, Comune che invece non è stato ammesso a un contributo da 60mila euro per il nolo di strutture temporanee.

Più informazioni
leggi anche
Panorama della Spezia
Edilizia
Dalla Regione 9 milioni per le famiglie che sono in difficoltà nel pagamento dell’affitto