Quantcast
Rispetto delle ordinanze

Mascherine mancanti e alcol fuori orario

Nottata di controlli per la Polizia Locale. Da Via Veneto a Piazza Brin, da Piazza Mentana a Via del Prione: chiuso un market, multati clienti e dipendenti di una macelleria.

Norme anti Covid

In quattro dentro ad un market di Via Veneto: titolare e tre clienti, tutti senza mascherina. E’ quanto hanno trovato gli agenti della Polizia Locale spezzina, ieri impegnati fino a tarda notte in una lunga serie di controlli mirati nel centro cittadino. Nel locale non era presente il regolare cartello informativo anticovid che, per legge, deve indicare alcune norme basilari da rispettare. Informazioni importanti come il numero di persone massime ammesse nel locale, l’obbligo di indossare la mascherina e il distanziamento minimo di un metro da tenere.
Per questi motivi, le multe sono fioccate per i tre clienti – 400 euro a testa, ridotti a 280 se pagate entro cinque giorni – ed il titolare stesso del market. Questi, oltre alle sanzioni previste per le violazioni commesse, avrà il negozio chiuso per 5 giorni. I sigilli sono stati imposti già durante il controllo della scorsa notte.

La Polizia Locale si è poi spostata in centro storico per controllare eventuali comportamenti recanti disturbo alla quiete pubblica. Nei pressi di Piazza Brin, presso una macelleria, sono state controllate quattro persone. Tra queste, due dipendenti ed un cliente erano senza mascherina: altre tre multe da 400 euro ciascuna.
In Via del Prione effettuato il sequestro di alcuni palloncini luminosi in vendita nei pressi di Piazza Mentana da un ambulante, probabilmente senza licenza, dato che alla vista degli agenti ha scelto una concitata fuga, lasciando tutto il materiale sul posto.
Sempre nella stessa via, gli agenti hanno sorpreso una donna che, in violazione al regolamento di polizia urbana, stava gettando rifiuti in strada. Anche per lei è scattata una multa.
Sanzionato infine un altro un pubblico esercizio, in prossimità di Piazza del Bastione, per aver venduto da asporto delle bevande alcoliche a tre ragazzi dopo le 21, violando la recente ordinanza sindacale (n 86 del 2021). Il titolare dovrà ora pagare la prevista multa di 400 euro.

Più informazioni