Quantcast
L'arresto

‘Ripulì’ un’auto a gennaio, dovrà scontare due mesi

Materiale trovato nel corso della perquisizione

E’ stato arrestato dagli uomini della Squadra mobile della Questura della Spezia un 34enne marocchino destinatario di ordine di carcerazione per un tentato furto aggravato compiuto in città, per il quale al tempo era intervenuta la Squadra volante. Era lo scorso 3 gennaio quando, in Viale Garibaldi, personale delle volanti l’aveva rintracciato a seguito della segnalazione di un testimone che l’aveva notato, fornendone all’operatore della centrale della Questura un’accurata descrizione, aggirarsi con fare sospetto intorno ad una vettura parcheggiata e, dopo averne forzato il finestrino, introdursi all’interno del mezzo.
Ieri, gli investigatori della Squadra mobile, che lo cercavano da giorni e che l’hanno individuato nel pomeriggio nel Quartiere Umbertino, a seguito di perquisizione personale lo hanno trovato in possesso di numerosi strumenti atti all’effrazione, nonché di alcuni monili ed oggetti di sospetta provenienza illecita, per i quali sono tuttora in corso accertamenti finalizzati a risalire ai proprietari.
Il 34enne, accompagnato negli uffici della Polizia scientifica e della Squadra mobile, è stato deferito alla locale Procura della Repubblica per i reati di possesso ingiustificato di strumenti atti all’effrazione e possesso ingiustificato di valori, prima di essere condotto alla casa circondariale spezzina, dove dovrà espiare la pena pendente di due mesi di reclusione.

Più informazioni