Quantcast
Difficile che Linetty si muova per meno di 5 milioni di euro - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Questione di bilanci

Difficile che Linetty si muova per meno di 5 milioni di euro

Karol Linetty

Più avanti potrebbe davvero diventare un obiettivo di mercato il polacco Karol Linetty. Riccardo Pecini ha intenzione di immettere almeno un elemento di provata esperienza in categoria per ruolo, quando il mercato sarà “maturo”. Ad oggi poco o niente si muove a livello italiano, gli acquisti con esborso si contano sulle dita della mano. E lo Spezia è tra i club che ha messo mano al portafoglio: 3 milioni per Amian, un milione per Kornvig, 1.2 milioni per Leo Sena.
Anche Reca, se l’accordo a titolo definitivo contro l’Atalanta andrà in porto, passerà attraverso un investimento vivo della famiglia Platek. E infine il centravanti Strelec, di cui vi abbiamo dato notizia questa mattina, per cui a sua volta il club sarebbe disposto a spendere sul milione di euro. Ad oggi insomma i presupposti per vedere la sessione di mercato più ricca di sempre ci sono tutti.

Quando si parla però di elementi d’esperienza le cifre cambiano, anche per quegli atleti che hanno alle spalle un passaggio a vuoto. Il caso di Linetty è emblematico. Il Torino lo ha acquistato nel 2019 dalla Sampdoria per 7.533.000 euro su richiesta di Marco Giampaolo. Così Pecini ha permesso a Ferrero di segnare a bilancio una plusvalenza da 6.845.000 euro. Al 31 dicembre scorso, il calciatore aveva ancora una valore contabile residuo di 6.878.000 euro per i granata. Frutto del processo di ammortamento, che grossomodo ne decurta il valore di oltre un milione e 800mila euro all’anno, avendo firmato a suo tempo un quadriennale.
Questo significa che, volendo intavolare una trattativa per il calciatore oggi, non è solo l’alto ingaggio (oltre 1.5 milioni) a rappresentare comunque un fattore da ponderare seriamente per lo Spezia. Vi è anche da contare che il Torino, anche a fronte di un prestito oneroso per questa stagione, difficilmente potrà concedere un riscatto a giugno 2022 per meno di 5 milioni di euro. Altrimenti rischierebbe di mettere una minusvalenza a bilancio. E questo sempre che Juric non gli trovi un posto nel proprio gioco. Di certo, sarebbe calciatore perfetto da 4-3-3 nel ruolo di mezzala destra. Lì dove lo Spezia deve fare due acquisti.

Più informazioni