Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
53° festival internazionale del jazz della spezia

Sold out e applausi a scena aperta per Stefano Bollani, Gabriele Evangelista e Bernardo Guerra

Ancora un tutto esaurito.

Stefano Bollani e Gabriele Evangelista

Il 53° Festival Internazionale del Jazz della Spezia fa di nuovo il tutto esaurito con il concerto di Stefano Bollani. Dopo il sold out della serata inaugurale, con l’omaggio a Fred Buscaglione di Peppe Servillo, sono stati oltre 900 (tra spezzini e turisti) gli spettatori che hanno partecipato martedì sera in piazza Europa alla tappa del live tour che vede il pianista milanese sui palchi italiani affiancato da due grandi musicisti: il contrabbassista Gabriele Evangelista e il batterista Bernardo Guerra, che hanno seguito Bollani nel programma tv “Via Dei Matti Numero 0” su Rai3, ma anche in alcuni dei suoi più prestigiosi concerti come “Concerto Verde” e “Napoli Trip”.

“Un sold out che rimarrà nella storia del Festival del Jazz della Spezia – dichiara il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – si contano sulle dita di una mano i più grandi concerti jazz che si sono avvicendati nel corso delle 53 edizioni, e quello di Bollani del 2021 rimarrà fra quelli. Un sentito ringraziamento al direttore artistico Lorenzo Cimino, a tutte le maestranze, i dipendenti del Comune della Spezia e in particolare quelli del Teatro Civico, e della sicurezza per aver organizzato una serata perfetta, sicura e indimenticabile”.

Una serata che ha spaziato tra generi musicali diversi, in linea con il talento di un musicista dotato di una straordinaria capacità di improvvisazione e sperimentazione, dal jazz fino al pop rock. Tanti gli applausi a scena aperta, in particolare per i brani della colonna sonora originale del film “Carosello Carosone” di Lucio Pellegrini, per la quale Bollani ha da poco vinto il Nastro d’Argento.