Quantcast
Lavoratori dello spettacolo, Cavo: "Massima disponibilità dalla Regione" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cultura e Spettacolo

Lavoratori dello spettacolo, Cavo: "Massima disponibilità dalla Regione"

Regione Liguria

“Regione Liguria ha mantenuto l’impegno di sostenere i lavoratori autonomi dello spettacolo con un supporto di mille euro a persona con un bando del fondo sociale europeo proprio perché lo ha riconosciuto come uno dei settori più colpiti. Nell’audizione odierna è stato ribadito che, avendo consapevolezza delle difficoltà in cui versano tutti i lavoratori autonomi di questo comparto dopo i mesi di stop, valuterà in autunno, passato l’assestamento del bilancio e considerate le esigenze dei vari settori, se prevedere una nuova edizione del sostegno a questa categoria già attenzionata anche dalle misure governative”.
Così l’assessore alla Cultura e allo Spettacolo di Regione Liguria Ilaria Cavo a seguito dell’audizione con i rappresentanti del sindacato Slc Cgil che si è svolta ieri mattina con i capigruppo del Consiglio regionale.

“Quanto alle dichiarazioni che leggo in un comunicato della Cgil – aggiunge Ilaria Cavo – non è questo assessorato che si è sottratto dal tavolo, ma è stata proprio la Cgil a non sottoscrivere in sede confederale per ragioni mai comprese e legate alla categoria, l’accordo relativo a quel bando richiesto allora e per il quale comprensibilmente si auspica una riedizione. Da parte di Regione dunque c’è piena disponibilità a un confronto con tutti per il bene dell’intero comparto dello spettacolo che comprende lavoratori autonomi e lavoratori dipendenti dei teatri pubblici (Carlo Felice e Teatro Nazionale) per i quali ho rivendicato la scelta di avere garantito, da parte degli enti fondatori, di offrire un sostegno che evitasse un ricorso alla cassa integrazione. Per quanto riguarda infine il Coordinamento della Commissione Cultura delle Regioni faccio presente che c’è stato uno stimolo costruttivo nei confronti del Ministero della Cultura per il Dl delega spettacolo che riconoscerà strumenti di sostegno ai lavoratori dello spettacolo e il SET (Sostegno Economico Temporaneo) per le interruzioni di lavoro proprio dei lavoratori autonomi. A questo Dl proprio la Commissione Cultura ha già dato un parere favorevole”.