Quantcast
Il segretario dem

Montefiori: "Digestore, Pd vicino ad amministratori e cittadinanza"

"Sì a un impianto da 25-30mila tonnellate a Boscalino, previa bonifica".

Iacopo Montefiori

Presente ieri sera all’incontro ‘Biodigestore. Attacco alla Costituzione, il neo segretario provinciale Pd spezzino, a margine dell’evento organizzato da comitati e associazioni, ha intesi sottolineare che “il Partito democratico sostiene i suoi sindaci e amministratori nella posizione già più volte espressa, anche con atti amministrativi concreti, ed è vicino alla cittadinanza, che è espressa contro a questo progetto, tutt’altra cosa rispetto a quello previsto dalla pianificazione 2014/15”. Per il segretario Dem “il presidente della Provincia Peracchini ha il solito atteggiamento: fa finta di niente, perché quello che lo muove è assecondare la volontà di Genova, che non vuole un impianto di trattamento dell’organico sul suo territorio e vuole che se lo accolli la provincia spezzina”. Conclude Montefiori: “L’impianto serve, occorre chiudere il ciclo dei rifiuti. Ma deve essere dimensionato sulle necessità della provincia, come previsto dalla pianificazione: un impianto 25-30mila tonnellate a Boscalino, previa bonifica del sito. Tutt’altra cosa rispetto alle 90/120mila tonnellate previste qui”. Infine “un ringraziamento a tutti i rappresentanti Pd per il sostegno della nostra posizione a ogni livello: consigli comunali, provinciale e regionale, parlamento europeo – dove è arrivata la petizione grazie all’interessamento di Benifei – e anche livello governativo”.