Quantcast
Lo Spezia sale subito a Ronzone e attende i nuovi - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cambio di programma

Lo Spezia sale subito a Ronzone e attende i nuovi

Domani il gruppo lascerà Prato allo Stelvio con due giorni d'anticipo per salire in Val di Non. La prossima settimana Motta avrà a disposizione anche Reca, Colley, Piccoli, Kovalenko e Frattesi. Nella speranza di risultati confortanti dai tamponi.

Prato allo Stelvio

Il giro di tamponi e poi lascerà Prato allo Stelvio. Domani mattina, con due giorni d’anticipo sul programma, lo Spezia superstite del focolaio di Covid lascerà la Val Venosta e si lancerà direttamente nella seconda parte della preparazione estiva. Tagliando i previsti due giorni liberi per la squadra, già dimezzati in corso d’opera, e provando a recuperare il tempo perduto a causa del virus. Dall’alto degli oltre mille metri di altitudine di Ronzone.
Dove gli aquilotti di Thiago Motta avrebbero dovuto mettersi al lavoro a partire da mercoledì prossimo, il 28 luglio, per rimanere fino al 7 agosto. Lo faranno invece cinque giorni prima del previsto. Tutti i calciatori nelle scorse ore si sono messi a disposizione, compatti nel voler superare il momento complicato. E così il club ha rimodulato il programma stilato a giugno, prendendo contatto con l’Hotel Milano di Fondo e con i gestori del campo sportivo di Ronzone per annunciare l’arrivo anzitempo.

Mancano due settimane al rientro in città. Un periodo che sarà intervallato, salvo modifiche, dalle amichevoli contro la Sampdoria (30 luglio), il Trento (3 agosto) e la Cremonese (6 agosto). A partire dalla prossima settimana, forse già lunedì, gli atalantini Reca, Piccoli, Colley e Kovalenko si uniranno al gruppo lasciando Gasperini e il resto della squadra nerazzurra. Atteso in Val di Non anche Frattesi in arrivo dal Sassuolo in un’operazione che non è legata all’eventuale cessione di Erlic. Il francese Amian è invece arrivato oggi a Prato allo Stelvio e partirà con il resto della squadra.
Dita incrociate per l’esito del nuovo giro di test. I calciatori ed i membri del gruppo squadra trasferiti nel frattempo alla Spezia, per effettuare il periodo di isolamento al domicilio, raggiungeranno il resto della truppa nei giorni a venire dopo il tampone negativo e il via libera al ritorno all’attività. Già negativizzato il brasiliano Leo Sena, mentre sono passati otto giorni dal primo caso scoperto in montagna. La situazione quindi rimane complessa da gestire, ma i bianchi provano a salvare il salvabile.