Quantcast
Il borgo di Arcola è rimasto senza negozi, Angela Drovandi abbassa la saracinesca - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Tante attestazioni d'affetto

Il borgo di Arcola è rimasto senza negozi, Angela Drovandi abbassa la saracinesca

Angela Drovandi

Il borgo di Arcola non ha più alcun punto vendita di generi alimentari e frutta e verdura: dopo 26 anni di attività Angela Drovandi chiude il suo negozio nella piazza Garibaldi. “Ho fatto una scelta sofferta e difficile – commenta Angela – ma ormai avevo bisogno di dedicarmi un po’ a me stessa, le mie figlie sono cresciute e il lavoro in un negozio di paese è molto impegnativo anche se mi mancherà molto il rapporto umano con le persone. La mia attività non era solo un luogo dove acquistare ma uno spazio in cui ritrovarsi, scambiare quattro chiacchere, confidarsi gioie e tristezze. Chi entrava non era solo un cliente ma un amico da coccolare, ognuno aveva le sue richieste particolari e io ho cercato di accontentare sempre tutti, anche i turisti che in estate arrivavano nelle seconde case del paese. Penso soprattutto alle persone anziane, che non hanno la possibilità di spostarsi in macchina per arrivare al Ponte di Arcola per fare i loro acquisti”. Moltissime sono le attestazioni di affetto espresse sui social parte degli arcolani, la licenza è stata depositata in comune e in molti sperano che presto qualcuno possa rilevare l’attività.