Quantcast
Italiano: "L'amore per lo Spezia e la sua maglia rimarrà per sempre" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Prima conferenza a firenze

Italiano: "L’amore per lo Spezia e la sua maglia rimarrà per sempre"

Vincenzo Italiano

“Io penso che quello che è stato fatto in questi due anni sia storia. Storia. Penso che, se c’è stato qualcuno che ha avuto rispetto, un atteggiamento di grandissimo effetto nei confronti della piazza, quello è Vincenzo Italiano”. Immancabile la domanda riguardo al doloroso addio allo Spezia. Nel giorno in cui Vincenzo Italiano si presenta a Firenze, alla vigilia della partenza per il ritiro. La grande chance, meritatissima, per un tecnico che ha saputo ottenere risultati e divertire tutti gli osservatori in questi anni.
In particolare nei due da guida degli aquilotti. Fino alla decisione di lasciare il ponte di comando a poche settimane dal rinnovo di contratto. Vissuto come un tradimento dalla piazza. Italiano non ci sta. “Io ed il mio staff abbiamo raggiunto obiettivi allucinanti e da parte nostra non è mai mancata una parola nel ricordare tutti i tifosi che hanno sofferto del fatto di dover mancare sugli spalti. Figuriamoci quello dello Spezia, che non ci sono potuti stare in due stagioni in cui c’è stata una grande promozione ed una grande salvezza”.
Certe cose lette sui social lo hanno ferito. D’altra parte la reazione della piazza non sarebbe stata la stessa se questo passo si fosse consumato a giugno. “So che ci sono persone deluse e amareggiate. C’è il momento di abbassare la testa, rimboccarsi le maniche e dire sì. Come è successo a gennaio, quando noi siamo stati abbandonati dalla società. In quel momento l’allenatore era un fenomeno per tutti, poi però quando vengono fatte scelte diverse per situazioni di cui non si può parlare, allora si dimentica in fretta tutto. Da parte mia l’amore che ho per quella piazza, per quei colori e quella maglia rimarrà per tutta la vita. Mi fermo qua”.