Quantcast
Sicurezza, a Levanto arriva il 'Daspo' - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La riunione di stamani

Sicurezza, a Levanto arriva il ‘Daspo’

Import 2021

Nella mattinata di mercoledì 14 luglio, nella sala consiliare del Comune di Levanto, si è tenuta una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.
Presenti all’incontro il Prefetto Maria Luisa Inversini, il Questore Luisa Burdese, l’Assessore alla Sicurezza del Comune della Spezia Filippo Ivani, i Comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, Antonio Bruno e Benedetto La Bianca, e i Sindaci della riviera. Al centro della riunione la situazione relativa alla gestione della sicurezza durante la movida serale, il controllo dello smercio di alcolici ai minorenni e nelle ore notturne, il contrasto delle vendite abusive degli ambulanti sulle spiagge e nei centri abitati rivieraschi.

“Sulla scorta di quanto applicato con risultati soddisfacenti dai Comuni della Spezia e Monterosso – si legge nella nota della Prefettura -, il Sindaco di Levanto, Luca Del Bello, ha annunciato l’intenzione di apportare una modifica al regolamento della Polizia municipale per introdurvi il ‘Daspo’, al fine di poter allontanare dal territorio comunale le persone ree di comportamenti non rispettosi delle norme sulla pubblica sicurezza. La nuova misura sarà elaborata dalla Commissione consiliare permanente ai regolamenti e poi sottoposta all’esame e all’approvazione del Consiglio comunale. Soddisfazione, da parte del primo cittadino levantese, per aver accolto nella sede municipale di piazza Cavour il Comitato provinciale”.

“La presenza delle istituzioni e delle forze dell’ordine sul territorio consente una conoscenza delle singole realtà locali molto più approfondita e diretta, ed è un importante segnale di sensibilità e di vicinanza che noi amministratori locali apprezziamo e che rafforza la nostra attività. Confidiamo nella possibilità di ripetere quest’esperienza in altre occasioni, per rinsaldare ulteriormente il rapporto fra le istituzioni”.
“Il dialogo delle Istituzioni con il territorio deve essere ripreso dopo la pausa dovuta al Covid – ha dichiarato il Prefetto Inversini -. E’ intenzione del Comitato proseguire questi incontri in modo che sia possibile focalizzarsi sui problemi delle singole comunità e dare risposte adeguate e tempestive. Stiamo vivendo un delicato momento di transizione e, alle tradizionali tematiche relative alla sicurezza urbana, si affiancano quelle di sicurezza sanitaria. Occorre avere una visione a 360 gradi dei problemi – ha aggiunto il Prefetto – ed il confronto aiuta tutti, non solo gli Amministratori, ma anche le Forze di polizia”.