Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Le prime mosse

Si prova a stringere per Piccoli e Frattesi, a Motta serve materiale

L'atalantino si allena con Gasperini da ieri ma è sulla lista dei partenti. Il centrocampista dell'Under 21 ha voglia di misurarsi nella massima serie dopo le esperienze importantissime in serie B.

Frattesi e Piccoli

Si inizia dai giovani e dai prestiti. E’ ristretta la lista di under di qualità disposta a cambiare maglia. Un capitolo che per lo Spezia della scorsa stagione fece la differenza – Pobega, Piccoli, Chabot, a loro modo anche Deiola e Agoume – e da cui molti club, soprattutto le neopromosse, cominciano per comporre la rosa. Così i più vicini a vestire la maglia bianca sono oggi Roberto Piccoli e Davide Frattesi.

Il primo atalantino, si allena con Gasperini da ieri ma è sulla lista dei partenti. Per i bergamaschi dargli il ruolo di sesta punta è meno saggio che mandarlo a giocare. Lo Spezia è la prima squadra che ci ha creduto un anno fa, quando le offerte arrivavano soprattutto dalla serie B. Il calciatore ha voglia di ritrovare i compagni con cui centrò la salvezza. Il procuratore Beppe Riso ha da tempo il nulla osta. Appena ci sarà il via libera del club di appartenenza, Piccoli dovrebbe raggiungere il ritiro.
Stesso discorso per Frattesi, colonna dell’under 21, che con Piccoli ha in comune l’agente e la voglia di misurarsi con la serie A. La mezzala destra, reduce da un ottimo Europeo con gli Azzurrini, viene da due anni di gavetta in cadetteria. L’ultimo anno con il Monza ben 8 reti in 37 partite, grande dinamicità e forza fisica, spiccato senso tattico. Calciatore pronto al salto. Difficile strappare qualcosa più di prestito e premio valorizzazione. Ma si tratta di un elemento ritenuto in grado già da ora di fare la differenza.

Affari che potrebbero concludersi a cavallo del fine settimana, in modo da consegnare a Thiago Motta materiale con cui lavorare. Al momento lo Spezia che suda a Prato allo Stelvio ha numeri davvero risicati. Soprattutto a centrocampo e in attacco, i settori su cui Riccardo Pecini dovrà tagliare e cucire in profondità. La pista che porta a Tommaso Pobega rimane aperta, ma rimandata a quando il Milan ne avrà deciso il destino. Smentito invece l’interessamento per Denilho Cleonise, ala con un passato nel Genoa e attualmente in prova al Twente in Olanda.

Più informazioni