Quantcast
"fino ad ora dove è stato?"

Digestore, Natale (Pd): "Peracchini si è accorto che bisognerebbe importare rifiuti da fuori"

"Si è improvvisamente ravveduto. Ora faccia valere la pianificazione provinciale".

Davide Natale in consiglio regionale

“Fallimento completo di Peracchini e del centrodestra sul biodigestore. Dopo mesi che il Sindaco/Presidente ha sempre detto che lui non poteva intervenire, che i decisori erano altri, che persino era arrivato a chiudere consigli provinciali e comunali staccando il collegamento (cos’è mai viste) e che tutto andava bene così, improvvisamente ha fatto approvare, dai consiglieri di maggioranza, un documento in cui viene scritto che la Provincia deve aprire un tavolo di trattativa con Recos e Acam/Iren?! Se non fosse una cosa seria si potrebbe pensare che stiamo assistendo ad una puntata di ‘Scherzi a parte’!”. Lo afferma in una nota il consigliere regionale Davide Natale (Pd).
“Il presidente Peracchini – prosegue – si è accorto che per fare funzionare un impianto di quelle dimensioni bisogna importare i rifiuti da fuori provincia. Che sorpresa! Che scoperta! Bastava leggesse i documenti della pianificazione precedente per capire le reali esigenze del territorio. Per questo a più riprese ho chiesto, sia in consiglio regionale che attraverso la stampa, che si ritornasse a quanto deciso dal consiglio provinciale nell’agosto del 2016! ‘Bisogna definire l’esatta quantificazione dei costi di realizzazione dell’impianto e dei costi di conferimento a carico dei comuni’. Così tuona il Presidente. Mi domando: fino ad ora dove era? Se non ci fosse stato tutta questa sommossa (comitati, Sindaci, consigli provinciali, comunali e regionali) lui sarebbe andato dritto visto che non ha mai voluto ascoltare nessuno. Il Presidente improvvisamente si è ravveduto. Non è sufficiente. Faccia valere la pianificazione provinciale approvata e faccia capire che gli interessi di una comunità vengono prima di qualsiasi altra cosa”.