Quantcast
“Noi timidi, ma il Napoli oggi è in grande spolvero” - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Parla italiano

“Noi timidi, ma il Napoli oggi è in grande spolvero”

Lo Spezia non regge neanche un tempo. “Avevamo preparato qualcosa di diverso, ma non tutte le strategie vanno come pensate in settimana. Ora testa alla Sampdoria: servirà uno Spezia diverso”.

Cade il Picco dopo sei turni contro un Napoli in formato Champions. Lo Spezia rimanda l’appuntamento con i punti che significherebbero tranquillità e ora attende il risultato di Benevento-Cagliari di domani per capire quanto ci sarà ancora da soffrire. Vincenzo Italiano non si nasconde. “Speravamo in una partita diversa. Il Napoli è in grande condizioni, ma noi ci abbiamo messo del nostro. Troppo timidi e così la partita era già chiusa nel primo tempo. Dispiace non aver messo in campo un altro atteggiamento, ma il nostro avversario in questo momento è troppo forte per noi. Complimenti al Napoli”.
Uno Spezia che non ha fatto in tempo ad acclimatarsi. “Ci voleva più personalità per uscire dal loro pressing. Se regali palloni al Napoli, loro li trasferiscono in gol. A parte una certa reazione nella ripresa, il 3-0 del primo tempo era troppo pesante da recuperare”. Osimhen ha fatto il bello e cattivo tempo. “Fa la differenza e mette in difficoltà tutti in questo periodo. Non ci hanno permesso di esprimerci”.
Agudelo è tornato centravanti nel primo tempo. “Pensavamo di mettere in difficoltà la loro difesa con la velocità, ma non è andata come in altre occasioni. Le strategie sono provate e riprovate, ma non sempre tutto va come da programma”. Domani Benevento-Cagliari, poi lo Spezia si gioca una mezza finale contro la Sampdoria. “Chiaramente guardiamo anche a quello che fanno le altre, ma subito la testa ai blucerchiati che in casa hanno grande valore. E noi dovremo essere diversi rispetto a quelli di oggi”.