Quantcast
Baldino: "Peracchini parla di città sicura, siamo al secondo posto per le violenze sessuali" - Citta della Spezia
Gruppo misto

Baldino: "Peracchini parla di città sicura, siamo al secondo posto per le violenze sessuali"

Massimo Baldino Caratozzolo

Senza nulla togliere agli sforzi compiuti dalle Forze dell’Ordine e all’impegno profuso dalla Polizia Municipale e alla volontà di collaborare da parte dei cittadini, il comunicato stampa dell’amministrazione comunale in merito alla sicurezza della nostra città ci pare quanto meno fuori luogo. Anzi peggio. Si perché elencare il numero di arresti per spaccio e altri reati e un numero elevato di “segnalazioni da parte dei cittadini” dimostra esattamente il contrario di quel che Peracchini cerca di dimostrare, utilizzandoli come elementi di sicurezza.
La realtà è ben altra, alla Spezia si consumano reati, lo spaccio è diffuso, quanto e forse più di altre città, al punto che non mancano né arresti e neppure denunce.
Del resto, è l’ultima classifica del Sole 24 Ore del 2020 Lab 24, edita dopo due anni di governo di Peracchini, a dimostrare, conti alla mano come stanno le cose.
L’indice della criminalità assoluto in Italia vede Spezia al 31° posto su 106, con 3616 reati ogni 100.000 abitanti.
Nel dettaglio poi possiamo vantare il 13^ posto per i furti negli esercizi commerciali, il 24° nei furti con destrezza, il 31° per rapine, il 17* per lo spaccio (che non è male per una città non certo metropolitana come la nostra), il 13° per il consumo di stupefacenti (vedi sopra) , il 6° per omicidi volontari consumati.
Brilliamo poi con un vergognoso 2° posto per le violenze sessuali , il peggiore forse di tutti i delitti che possono essere consumati e che rendono una città insicura ai propri cittadini.
In ultimo non ci consola di certo di vedere che occupiamo il 24° posto per sfruttamento della prostituzione e pornografia minorile al pari dell’associazione per delinquere.
Mi si dirà che l’indice è calcolato sulla provincia intera e non sul comune capoluogo.
A questa obiezione aggiungo……. meno male !!! Perché, su molte delle province prese in esame, al contrario di Spezia, gravano comuni che hanno una ben maggiore incidenza di tanti dei trentadue piccoli comuni che finiscono per mitigare, nel confronto con gli altri, la situazione del nostro comune capoluogo.
Al solito Peracchini farebbe meglio a scrivere meno e camminare a piedi per la città un po’ di più…..magari i farebbe una idea di quanto risulta sicura la sua città !
Persino Federici quando ci litigavo per piazza Verdi ogni tanto lo incrociavo per strada.
Peracchini mai. Ma come si sposta ? Con il teletrasporto ?

Massimo Baldino Caratozzolo
(Gruppo misto)

Più informazioni