LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Borghetto, la minoranza valuta le dimissioni: "Minacce e insulti da un consigliere"

Il Comune di Borghetto Vara

“Dobbiamo purtroppo prendere atto dell’ennesimo atto indecente di questa amministrazione: durante la seduta dello scorso 29 aprile, mentre il gruppo di minoranza esponeva pacificamente i motivi del no al bilancio di previsione approvato dalla giunta, alcuni consiglieri, tra cui in particolare il signor Paolo Ciarlanti, interrompevano con urla sguaiate e parolacce il capogruppo. Non solo, a fine seduta, lo stesso Ciarlanti si scagliava contro il capogruppo minacciando aggressioni fisiche”. Lo affermano in una nota i consiglieri comunali del gruppo di minoranza Primavera Borghettina, Andrea Licari, Franco Biggi e Giovanna Ivani, in una nota stampa.

“Non è la prima volta – proseguono i consiglieri comunale dell’opposizione di Borghetto Vara – che questo succede e ci rammarichiamo che dopo cinque anni il sindaco Delvigo si sia comportato da perfetto Ponzio Pilato, non intervenendo a placare la maleducazione imperante dei propri consiglieri. Questa non è politica, questa non è democrazia: non permettere di esporre le proprie ragioni e ridurre il tutto a meri insulti personali è un qualcosa di aberrante e inaccettabile. Motivi per i quali, nei prossimi giorni, non solo gli attuali consiglieri ma tutti i membri della lista valuteranno se rassegnare le proprie dimissioni. Basta con l’arroganza, la prepotenza e la supponenza: i borghettini non meritano questo scempio. Segnaleremo la questione al Prefetto, facendo fede anche a quanto trascritto dal segretario comunale, oltre a valutare una denuncia alla Procura”.