Quantcast
Un'Italia a trazione spezzina stacca il pass per i quarti di finale - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Serata di gloria

Un’Italia a trazione spezzina stacca il pass per i quarti di finale

Giulio Maggiore in under 21

I primi due gol degli Azzurrini, quelli che indirizzano una serata di gloria per Paolo Nicolato ed i suoi ragazzi, hanno il Golfo dei Poeti come sfondo. Anzi, hanno il quartiere portuale del Canaletto con i suoi edifici di fine Ottocento separati ormai dal mare che un tempo sorvegliavano. La sblocca Giulio Maggiore con il mancino, dopo una respinta corta del portiere della Slovenia sulla botta di Tommaso Pobega (che nello Spezia gioca), e cancella così lo sfortunato autogol contro la Repubblica Ceca. Raddoppia Raspadori che viene lanciato da un altro spezzino, Luca Ranieri della Fiorentina, con un’intuizione da Matteo Ricci più che da centrale di sinistra della difesa a tre.
Maggiore e Ranieri giocavano assieme nel Canaletto tanti anni fa, e con loro c’erano anche Nicolò Zaniolo e Giuseppe Caso (Genoa). L’Italia alla fine vince 4-0, c’è spazio anche per Riccardo Marchizza che entra nel secondo tempo e guadagna la seconda espulsione in due partite di questa fase dell’Europeo. Doppio cartellino giallo in meno di mezz’ora dal polacco Frankowski, ma il secondo è onestamente difficile da comprendere. “Dell’espulsione non voglio parlare, l’ho già fatto nei giorni scorsi e rimango di quell’idea”, dirà alla fine Nicolato che aveva già avuto modo di lamentarsi del metro severissimo sperimentato in questo torneo giovanile.
Azzurrini qualificati ai quarti di finale che si giocheranno il 31 maggio prossimo. C’è da scommettere che la truppa aquilotta sarà nutrita anche in quell’occasione. Il campionato di serie A terminerà solo una settimana prima.

Più informazioni