Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La lettera di flavio cavallini

"La politica individui le regole degli incarichi: esiste l’opportunità, non solo l’incompatibilità"

Comune della Spezia

Statisticamente era prevedibile che prima della fine del mandato il Sindaco Peracchini facesse un’affermazione inconfutabile, e così è stato. Difatti, nel dibattito sulla presunta incompatibilità del consigliere Tarabugi, ha ricordato alcuni episodi delle precedenti Amministrazioni, ma le citazioni -per quanto si evince dai resoconti dei media- sono sembrate più una giustificazione, che non una reprimenda.
Tale mio convincimento è vieppiù avvalorato dal fatto che non ha rievocato gli Assessori che potevano risultare incompatibili per quanto dispone l’articolo 78, comma 3, del D.lgs. n. 267/2000 (“I componenti la giunta comunale competenti in materia di urbanistica, di edilizia e di lavori pubblici devono astenersi dall’esercitare attività professionale in materia di edilizia privata e pubblica nel territorio da essi amministrato”; tutti però sanno che basta non firmare, pur frequentando lo studio et voilà, l’incompatibilità sparisce). Una costante, tale dimenticanza, poiché chi adesso è maggioranza mai ha sollevato presunte incompatibilità legate ai dettami del TUEL, né ha sollevato problemi di opportunità, dedicando invece molta attenzione alle false incompatibilità, anche col supporto di Rifondazione. Stesso atteggiamento dall’attuale minoranza, che nulla ha avuto da dire nel raddoppio deciso da Peracchini, allorché, dopo le deleghe ai Lavori Pubblici, ha affidato all’Assessore Piaggi pure quelle all’Urbanistica.
Pur certo che il futuro candidato a Sindaco sia troppo intelligente per esercitare l’attività di geologo nel territorio del Comune della Spezia, ritengo che il Consiglio Comunale debba individuare regole per incarichi politici e tecnici che sono svolti in determinati ambiti, giacché esistono opportunità da rispettare, non solo incompatibilità indicate da Leggi. Ciò servirebbe anche per definire le consulenze (comprese quelle gratuite) conferite (non si sa per quali meriti o demeriti) a professionisti che operano sul territorio.

Flavio Cavallini
ex qmministratore del Comune della Spezia