LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Il bilancio

Porto e controlli, i primi sei mesi del Centro unico servizi delle Dogane

Agenzia Accise Dogane e Monopoli

Quattromila cinquecento visite e 1.600 controlli scanner svolti mediante la modernissima apparecchiatura Scanner HCVG 6033. Sono questi i risultati raggiunti in sei mesi da Adm a seguito della realizzazione del Centro unico servizi nel Comune di Santo Stefano in Magra.
“Si tratta del primo “luogo designato” in Italia dal Direttore di Adm all’interno di spazi messi a disposizione dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, allo scopo di favorire il decongestionamento delle aree portuali e di operare, al contempo, in maniera più razionale e veloce, in base a quanto previsto dall’art. 135 comma 1 del Regolamento UE n. 952/2013, Codice Doganale dell’Unione – si legge in una nota -. Ciò è stato possibile grazie alla realizzazione di una nuova area attrezzata, ubicata a circa 8 km dal porto della Spezia, adibita alle verifiche fisiche e scanner delle merci in arrivo e in partenza”.
“In questa moderna e innovativa infrastruttura, i funzionari Adm, unitamente ai militari della Guardia di Finanza, ai veterinari e medici del Ministero della Salute, al fitopatologo e ai funzionari Ice, possono svolgere contestualmente le attività di rispettiva competenza- prosegue la nota -. Il Centro unico servizi è di utilizzo pubblico ed è collegato ai terminal dell’area portuale, attraverso un corridoio ispettivo, monitorato dalla Società UirNet mediante il sistema di tracciamento elettronico dei mezzi di trasporto, che operano il trasferimento dei container dal porto al retro porto. Il traguardo raggiunto, grazie alla sintonia e alle sinergie sviluppate tra le istituzioni e gli operatori locali coinvolti, rende ancora più efficiente il porto della Spezia contribuendo ad accrescerne competitività internazionale”.

leggi anche
L'operazione dei funzionari dell'Adm della Spezia
Diretta in sud america
Bloccate 9 tonnellate di sostanza utilizzabile per agenti tossicologici
Trovate larve vive, respinte 107 tonnellate di arance non commestibili
Dall'egitto
Trovate larve vive, respinte 107 tonnellate di arance non commestibili