Quantcast
La Trading Logistic Spezia torna vincendo al tie-break - Citta della Spezia
Battuto il cus genova al palamariotti

La Trading Logistic Spezia torna vincendo al tie-break

Manuel Biasotto

TRADING LOGISTIC SP – CUS GE 3-2
Set: 27-25 in 28 minuti / 15-25 in 23 / 25-20 in 26 / 17-25 in 24 / 15-12 in 18.

TRADING LOGISTIC LA SPEZIA: Puccetti 2, Figini 0, Raso 25, Moscarella 6, Moretti 6, Biasotto 4, Lanzoni 20, Iacopini 3, Tagliatti 0, Briata libero; n.e. Giannarelli e Venturini. All. Cecchi.

CUS GENOVA: Cassone 7, Della Rosa 18, Volpe 6, Alloisio 6, Louza 32, Poggio 2, Archetti 9, De Spinosa 7, Alessandrini libero; n.e. Cafuli, Fabbri, Shmilli e Marciano. All. Mancini.

Arbitri: Lambertini e Racchi.

La Trading Logistic Spezia riappare sulla scena, dopo oltre un mese di “stop” a causa del virus, con una soffertissima vittoria interna al tie-break sul Cus Genova. Al termine il centrale Manuel Biasotto ammette che, considerando i conseguenti problemi di nuova carburazione e di “fiato”, è andata bene. Al Palamariotti spezzino la Trading Logistic, priva del tecnico Berti per cui in panchina c’è solo il co-allenatore Cecchi, con Puccetti al palleggio e Raso opposto; in mezzo Moretti e capitan Moscarella, “martelli” Lanzoni e Iacopini poiché manca Briglia. Da libero giostra immancabilmente Briata. Gli ospiti rispondono con Cassone in costruzione e Della Rosa in diagonale, Volpe e Alloisio centrali, all’ala capitan Poggio e capitan Louza con Alessandrini libero…mentre De Spinosa si spartisce fra il centro e la banda. La Trading parte a spron battuto arrivando a condurre anche per 20-13, poi però dopo un paio di time-out chiesti dagli ospiti prende a volare l’italo-marocchino Louza, da lì al successivo 23-23 il passo è breve e la Logistic ce la deve mettere tutta per strappare un 27-25 sancito da Lanzoni. Padroni di casa irriconoscibili invece nel secondo set, nonostante a un certo punto coach Cecchi giochi le carte Tagliatti al posto di Iacopini e in seguito Biasotto in luogo di Moscarella, nel finale si vede pure Figini in regia. Tutto inutile e il Cus fa 1-1 con un 15-25.

Terza frazione di nuovo con Iacopini, Moscarella e Puccetti, equilibratissima fino all’ 8-8. Poi gli “universitari” tentano un allungo, ma un time-out locale e la reazione biancazzurra riportano alla parità, sul 16-16. Di là De Spinosa si cimenta anche da opposto, ma la crescita di Raso e Lanzoni più qualche errore avversario permettono ai locali di aggiudicarsi la frazione con un 25-20, di nuovo decretato da Lanzoni. Nuovamente irriconoscibili invece gli spezzini nel quarto set, dominato dopo avvio in equilibrio dai genovesi, da capo a piedi. A poco o nulla serve l’entrata a un certo momento di Figini a rimpiazzo di un Puccetti nervoso, non a caso punito con un rosso: 17-25 e 2-2. Si va dunque al quinto, molto combattuto, riecco intanto Puccetti. Alla fine comunque la Trading Logistic riesce a “sprintare” agli sgoccioli, finisce 15-12, ossia 3-2. Nel frattempo, nell’altra gara del Girone A2 della Serie B maschile nazionale che mancava, l’Admo Lavagna riceve e batte 3-0 la Pallavolo Novi tornando così sola in testa. Però i lavagnesi hanno giocato il doppio delle partite degli spezzini che sono oggi a metà classifica.

Più informazioni