LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Il bilancio

Mascherine abbassate alla Spezia, ubriachezza molesta a Sarzana

Controlli a raffica da parte delle forze dell'ordine negli ultimi giorni di zona gialla in città e in Val di Magra. Il bilancio

Polizia di Stato

Ultimi giorni di zona gialle e controlli a raffica alla Spezia e Sarzana. Puntuale come ogni fine settimana arriva il report emesso dalla questura della Spezia, al termine del servizio interforze che ha coinvolto il Reparto prevenzione crimine Liguria, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale della Spezia anche una squadra da Genova.
Stando al report, per il territorio comunale della Spezia emerge che i pattugliamenti si sono concentrati nei luoghi a rischio assembramento, nelle vie e piazze del centro cittadino e limitrofe dove i locali aperti al pubblico ospitavano clienti che, correttamente distanziati, risultavano comunque provvisti di mascherina.
Nel complesso sono state controllate 110 persone, di cui 5 sanzionate per inosservanza alla normativa anticontagio, e sono stati controllati 20 locali aperti al pubblico, uno dei quali sanzionato per violazione delle disposizioni sull’impatto acustico.
Le forze dell’ordine sono intervenute anche nella zona di Rebocco e nel quartiere Umbertino, dove l’unità cinofila antidroga della Polizia di Stato, proveniente da Genova, rinveniva, durante un controllo ad un 54enne spezzino, della sostanza stupefacente, che veniva sequestrata. L’uomo veniva sanzionato amministrativamente e segnalato alla Prefettura in qualità di assuntore.

Spostandosi a Sarzana è emerso che el corso del servizio sono state controllate 75 persone, 10 veicoli e rilevate 12 contravvenzioni al Codice della Strada.
Gli operatori sono intervenuti in particolare in Piazza Garibaldi dove alcuni giovani sono stati sanzionati sia per il mancato rispetto della normativa anti Covid, essendo residenti fuori regione, sia per ubriachezza molesta.
In zona Cittadella, nei pressi della Fortezza Firmafede, veniva invece sequestrata della sostanza stupefacente ad un 19enne, che è stato sanzionato amministrativamente e segnalato alla Prefettura quale assuntore.
I servizi proseguiranno per tutto il fine settimana, con l’intento prioritario di sensibilizzare e responsabilizzare la cittadinanza sul rispetto della normativa che riferita al delicato contesto pandemico, perseguendo con le previste sanzioni le condotte più a rischio.

Più informazioni