Quantcast
Espulso rintracciato in città e accompagnato al centro di permanenza di Torino - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sarà rimpatriato

Espulso rintracciato in città e accompagnato al centro di permanenza di Torino

Auto polizia stradale

Nel primo pomeriggio di ieri una pattuglia della Polizia Stradale procedeva al controllo documentale di due cittadini stranieri che stavano viaggiando a bordo di un ciclomotore in Corso Cavour. I due giovani, cittadini tunisini di 36 e 28 anni, risultavano privi del documento di riconoscimento, della patente di guida, nonché di un titolo valido per soggiornare sul territorio nazionale. Accompagnati presso il Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica per l’identificazione, venivano messi a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura spezzina che, dopo approfonditi accertamenti, verificava la regolare posizione sul territorio nazionale del conducente 36enne, residente nel comune della Spezia, e l’irregolarità del passeggero. Il primo veniva sanzionato dalla Polizia Stradale per guida senza patente, in quanto mai conseguita ed il ciclomotore veniva sottoposto a fermo amministrativo per la durata di tre mesi.
Il tunisino 28enne dimorante nel comune di Aulla, risultava avere pregiudizi di polizia a suo carico ed era altresì destinatario di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso dal Prefetto di Livorno in corso di validità. Eseguite le incombenze di rito da parte del personale della 3a Sezione dell’Ufficio Immigrazione, lo straniero veniva accompagnato, in tarda serata presso, il Cpr di Torino da personale della Questura spezzina, per essere rimpatriato nei prossimi giorni.

Più informazioni