Quantcast
La biblioteca civica di Lerici accoglie quarantacinque libri per ipovedenti e dislessici - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Donazione

La biblioteca civica di Lerici accoglie quarantacinque libri per ipovedenti e dislessici

I testi sono dotati anche di font specifici per soggetti dislessici e di supporti audio che facilitano la comprensione a persone non vedenti.

Biblioteca Andrea Doria, Lerici

La “Biblioteca Italiana Ipovedenti onlus” dona quarantacinque libri per ipovedenti, per soggetti con vista indebolita o dislessici alla biblioteca civica Andrea Doria di Lerici. I libri hanno dimensioni variabili e toccano argomenti diversi, rivolgendosi a un target eterogeneo che comprende anche i più giovani. “L’obiettivo è avvicinare alla lettura specifiche categorie di utenza mediante libri a grandi caratteri, dotati anche di font specifici per soggetti dislessici e di supporti audio che facilitino la comprensione a persone non vedenti” spiega il consigliere delegato alla Cultura, Lisa Saisi.
L’iniziativa rientra nel progetto socio culturale “Leggere facile, leggere tutti” ed è finanziata dal Ministero dei beni culturali e dal Centro per il Libro e la Lettura.

La donazione andrà così ad arricchire il materiale librario esistente e fornirà un valido strumento di aiuto e integrazione delle fasce più deboli che, avendo a disposizione strumenti consoni, potranno avvicinarsi alla lettura nella maniera più adeguata. “Grazie a questa donazione la nostra biblioteca acquisirà un valore aggiunto – aggiunge la Saisi -. Oltre a rappresentare un luogo di cultura, diventerà uno spazio di integrazione e crescita per le fasce più deboli”. Tanti gli autori a disposizione: dalle sorelle Brontë a Camilleri, da De Roberto a Fogazzaro, da Matilde Serao alla Mazzantini e molto altro.