Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Il segretario ugl

Tpl, Carrodano: "Basiti per risposte della Provincia. Bene impegno di Rosson per Napoleonica"

Autobus Otokar

“In riferimento alla riunione in Provincia sull’avanzamento dell’affidamento in house del servizio di trasporto pubblico cittadino, siamo a destare preoccupazione in merito all’ennesimo rinvio della decisione di posticipare nuovamente tale affidamento. Ad oggi si era parlato di data certa il mese di gennaio 2021, mentre prendiamo atto amaramente che tale data oltre non essere stata mantenuta è stata rinviata al mese di giugno 2021”. Sono le parole di Paolo Carro, segretario provinciale Ugl Autoferrotranvieri, a commento dell’incontro che si è svolto tra le sigle e l’amministrazione provinciale nella giornata di venerdì scorso.

“In riunione ci sono state fornite molte spiegazioni e risposte – prosegue Carrodano – che ci hanno lasciato alquanto basiti, tra le quali il fatto che venga richiesto come una “specie” di garanzia per tale affidamento, la vendita dei biglietti di bordo allargata su tutta la provincia in tutte le fasce orarie. Teniamo a far presente innanzitutto che tale richiesta per ottenere un affidamento in house ci sembra argomento pretestuoso, anche perché alcune sigle sindacali già in un recente passato avevano proposto un accordo di secondo livello all’azienda che toccava anche la vendita dei biglietti di bordo”.

“Ringraziamo l’avvocato Alessandro Rosson (delegato in provincia del Tpl) il quale si è proposto a fine riunione di ascoltare ulteriori problematiche che versano su Atc, in particolar modo si è parlato della famigerata strada provinciale Napoleonica e delle sue problematiche, cosa molto sentita dagli autisti di Atc, chiudendo l’incontro con la promessa di un suo impegno in una prossima riunione su tali argomenti”, conclude il segretario Ugl.

Più informazioni