Quantcast
Rinvio del piano per affidamento trasporto pubblico ad Atc, sindacati chiedono risposte certe - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cobas, cgil e cisl

Rinvio del piano per affidamento trasporto pubblico ad Atc, sindacati chiedono risposte certe

Autobus

“Risposte certe”. È quanto chiedono le segreterie di Cgil, Cobas e Cisl in una nota congiunta nella quale spiegano: “Nella giornata del 12 febbraio, le Organizzazioni Sindacali di categoria hanno appreso, a seguito di un incontro tenutosi con la Provincia di La Spezia, che il piano per l’affidamento in-house del TPL ad Atc Esercizio non è ancora pronto rispetto alle tempistiche prestabilite che lo davano per certo il mese di gennaio corrente anno. Questo slittamento ci lascia amareggiati, provoca preoccupazioni e ansie tra tutti i dipendenti dell’azienda, in quanto è sempre più vicina la data del 30 giugno quando scadrà il contratto di servizio con cui Atc Esercizio Spa svolge il trasporto pubblico sul territorio”.
“Inoltre – proseguono – durante la riunione sono stati toccati diversi punti che a nostro parere vanno discussi eventualmente in altri tavoli di trattativa, non capiamo il ruolo del consigliere Rosson che si pone “magnanimamente” come mediatore tra OOSS ed Azienda su argomenti prettamente sindacali e che attengono direttamente alla normale contrattazione aziendale. La prossima data di convocazione con la provincia sarà il 2 Aprile ove per noi sarà perentorio avere la certezza di quanto sopra richiesto. I lavoratori della nostra azienda hanno già fatto tutti i sacrifici possibili in termine di Lavoro, sub-appalto, taglio delle agibilità sindacali, e molto altro, come per altro confermato dallo stesso dirigente della provincia, che nella stessa riunione definisce Atc l’azienda di TPL più economicamente sana di tutte le quattro province Liguri, a fronte di tutto questo ora è il momento di risposte certe. Da nostro canto continueremo i normali rapporti sindacali con Atc Esercizio che siamo in grado di gestire in autonomia come abbiamo sempre fatto”.

Più informazioni