Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"getta discredito sulla città"

"Comunicazione di Asl inaccettabile e gravemente discriminatoria”

Anche il sindaco Peracchini non ci gira intorno: "Si faccia luce al più presto su quanto accaduto".

Il sindaco Peracchini

In merito alla comunicazione in cui Asl5 inserisce gli omosessuali tra le categorie a rischio in relazione all’accesso alla fase 2 della campagna vaccinale anti-Covid, il Sindaco della Spezia Pierlugi Peracchini dichiara quanto segue: “La comunicazione di Asl5 riferita alla fase 2 della campagna di vaccinazione anti-Covid è assolutamente inaccettabile e gravemente discriminatoria. Rammarica fortemente che in un momento in cui siamo tutti chiamati a un grande sforzo per sensibilizzare la cittadinanza e per organizzare la campagna di vaccinazione possa essere accaduto un così grave errore. Pur apprezzando le immediate scuse da parte della direzione sanitaria e l’immediato ritiro del documento, chiederò ad Asl5 di fare luce al più presto su quanto accaduto perché un fatto così grave, dal quale tutta l’Amministrazione si dissocia, non deve e non può gettare discredito sulla nostra sanità e su tutta la nostra Città.”