Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Figura di raccordo

Tella è in città, entrerà nel cda e sarà al Picco per Spezia-Milan

E' l'unico rappresentante della nuova proprietà presente attualmente in Italia.

Nishant Tella

Avrà il ruolo di cercare di capire il funzionalmente della macchina Spezia, relazionare e stabilire insieme alla proprietà una linea d’azione per il futuro. Lui è Nishant Tella, arrivato in Italia negli scorsi giorni e alla Spezia da oggi. Sabato sera sarà al Picco per Spezia-Milan, primo emissario della famiglia Platek. E’ colui che ha analizzato il calcio europeo per conto della famiglia newyorchese, segnalando il club di Via Melara tra le realtà su cui valeva la pena pensare ad un investimento. Colui che lavorerà nei prossimi mesi per capire dove e come rinforzare la compagine manageriale, che parte già da basi solide. Confermato Stefano Chisoli, rimangono nei propri ruoli operativi Nicolò Peri per l’area amministrativa e Pierfrancesco Visci per quella organizzativa. Confermato Mauro Meluso alla direzione dell’area tecnica.

Tella si è formato alla McDonough School of Business presso l’Università di Georgetown, ha iniziato una carriera da analista di mercato che lo ha portato presto ad interessarsi di sport professionistico. Dal 2007 al 2018 ha lavorato presso la Inner Circle Sports, banca d’investimento che ha curato l’acquisto e la cessione di decine di franchigie tra NBA, NHL e MLS. In seguito è entrato in Poverni Sheikh Group, ramo immobiliare, con il quale collabora tuttora.
Nel 2010 lo sbarco in Europa in grande stile, quando lavora per la cessione del Liverpool al Fenway Sports Group. Nella sua analisi dell’epoca, punto centrale hanno i ritorni da ticketing. E’ infatti già presente in quel piano operativo l’espansione di Anfield Road che si vede oggi, pensato per colmare il gap commerciale con alcune dirette concorrenti in Premier League. Nel 2013 si occupa di affiancare Erick Thohir nel suo ingresso all’interno della compagine azionaria dell’Inter. Un ingresso graduale e il meno traumatico possibile. Pare fu tra quelli che insistettero per garantirsi Massimo Moratti nel ruolo di presidente onorario. La stessa azione messa in campo in Danimarca nelle scorse settimane durante l’operazione SonderjyskE.
Entrerà nel consiglio di amministrazione dello Spezia Calcio insieme a Philip Platek. In uscita Andrea Corradino e Francesco Cuttica, verso la conferma sia Stefano Chisoli che Niccolò Peri. Ne uscirà anche Maurizio Felugo, tornato dalle parti del Ferdeghini-Intels solo un mese fa per gestire in loco la fase conclusiva della cessione del club.