Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Economia

Mercati finanziari: investire si, ma dove?

Import 2021

Anche il mondo della finanza, come molte altri aspetti della vita di tutti noi, è stata influenzata dall’avvento di internet. Grazie al trading online è infatti possibile per chiunque investire in Borsa attuando la compravendita di strumenti finanziaritramite apposite piattaforme online.

Il mercato azionario è il mercato storicamente più diffuso dove è possibile negoziare azioni di una società, diventandone socio di minoranza, con un altro trader. In alternativa si può operare tramite CFD, in questo modo non si possiederanno titoli azionari ma si guadagnerà sull’oscillazione di prezzo degli stessi. Ma come decidere su quale azienda quotata investire? Cliccando sul seguente link sarà possibile restare sempre aggiornati e conoscere quotazione e prezzo in tempo reale delle maggiori aziende grazie ad uno dei siti più seri e noti del settore: Insider24.

Su quali strumenti si può investire con il trading online
Soprattutto in un momento complesso per l’economia mondiale come quello a cui stiamo assistendo, a seguito della grave pandemia dovuta al Coronavirus, diversificare i propri investimenti diventa fondamentale per capitalizzare al meglio i propri risparmi. Tra gli strumenti finanziari su cui è possibile investire ci sono:
Materie prime: l’oro, ad esempio, considerato il bene rifugio per antonomasia. Da sempre è visto come uno degli investimenti più sicuri. Il petrolio che è un bene centrale nell’industrializzazione di tutto il mondo. Tra le commodity troviamo anche caffè o gas naturali, ed il fatto che siano asset ciclici li rende più prevedibili di altri attraendo sempre più trader.
Forex: questo mercato è considerato il più sicuro del mondo perché è il più liquido. Ogni giorno nel Forex, che è aperto h24 per ben 5 giorni a settimana, si investono 6000 miliardi di dollari attraverso la compravendita di coppie di valute.
Criptovalute: sono monete virtuali non controllate dalle banche o dai governi. Il 2020 è stato un anno d’oro non solo per il bitcoin, la più famosa delle criptomonete, ma anche per altre minori. Secondo il Financial Times durante l’anno potrebbe vedere la luce la criptovaluta di facebook. Ma anche l’Europa e la Cina starebbero lavorando a criptomonete proprie.
Indici: quello italiano, il FTSE MIB raccoglie le quaranta principali aziende più capitalizzate quotate in Borsa del nostro paese. Negoziando su questo asset non si sceglie quindi di comprare o vendere singole azioni societarie.
Azioni: come accennato in precedenza sono negoziabili sia tramite trading tradizionale che attraverso i CFD. Nel primo caso avviene uno scambio tra due trader, e colui che compra diventa socio dell’azienda. Nel secondo caso invece si stipula un contratto tra un trader e il broker scelto speculando sulle variazioni di prezzo dell’asset senza possederlo.

Qualsiasi sia lo strumento finanziario su cui si decide di negoziare risulta fondamentale scegliere broker legali e vigilati. L’ente di controllo europeo è la CySEC e tutte le piattaforme che controlla sono sicure, tra cui:
eToro: colosso del trading online ha rivoluzionato il mercato introducendo il social trading, attraverso cui si può interagire con trader sparsi in ogni parte del globo e il copy trading attraverso cui si possono copiare i trader più apprezzati di tutto il mondo.
ForexTB: apprezzata grazie agli ebook, alle guide e ai pdf gratuiti che mette a disposizione dei suoi utenti.
IqOptions: è una delle piattaforme, semplici e intuitive, che permette di iniziare ad operare con un capitale di soli 10 euro.

Tutte e tre questi broker permettono di esercitarsi con il conto demo attraverso cui si possono simulare gli investimenti usando denaro virtuale.

Ricapitolando, attraverso piattaforme affidabili è possibile per tutti investire i propri risparmi negoziando sui mercati finanziari facendo pratica e diversificando gli asset.

Più informazioni