Quantcast
Cavallini: "Le disfunzioni della Asl da imputare anche a dirigenti con cieca ubbidienza verso la Regione" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Cavallini: "Le disfunzioni della Asl da imputare anche a dirigenti con cieca ubbidienza verso la Regione"

Flavio Cavallini

La dichiarazione del presidente dell’Ordine dei Medici ben rappresenta le contraddizioni che sono una delle cause dello sfacelo del servizio sanitario in quasi tutta Italia e alla Spezia in particolare. Difatti, prima ribadisce che avrebbe voluto – in contrapposizione alla Curia, che voleva la nomina della Massei, sì da completare ‘il sacco sulla città” – la nomina della Troiano, avendone apprezzato il lavoro (SIC!), poi, sebbene esprima soddisfazione per la nomina di Cavagnaro, nutre dei dubbi che riesca nell’impresa di risolvere la situazione della nostra Asl. Motivo del suo scetticismo è l’impressionante elenco che fa delle disfunzioni/carenze della nostra Asl, che imputa solo alla Regione e non anche ai dirigenti che hanno sempre svolto un ruolo di cieca ubbidienza nei confronti di chi li ha nominati.
Ecco, qui sta il punto e non vi sarà soluzione, fintanto che avremo nomine di pseudo manager, incapaci di programmare e privi dei basilari concetti che deve avere chi gestisce la Pubblica amministrazione.