Quantcast
Bornia ricorda Anna Stretti: "Addio, il mondo del volontariato ti deve molto" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Lettere a cds

Bornia ricorda Anna Stretti: "Addio, il mondo del volontariato ti deve molto"

Mauro Bornia e Anna Stretti

Solo queste due parole voglio dire, non sono sufficienti a contenere l’affetto, la stima e il riconoscimento che gli devo, ma non voglio indugiare oltre su discorsi che a lei risulterebbero pleonastici, ridondanti.
Perché lei amava la semplicità, quel modo di vivere schietto, a tratti spartano, rude, ma ricco di impegno, di lavoro, di sacrificio, dentro alla sua famiglia, alla sua comunità.
Famiglia che comprendeva non solamente i suoi cari, ma tutti gli anziani che frequentano il centro ricreativo e culturale del Favaro, comunità che andava oltre il quartiere e abbracciava il comune intero, quella Spezia antica ma aperta al nuovo che a lei piaceva.
Aveva un gran cuore Anna e non aveva paura di dire la sua, sempre.
L’associazione gli chiedeva impegno, tempo e lei non si risparmiava, donava idee, coraggio, aiuto agli altri.
Era orgogliosa della sua famiglia, mi telefonò un mese fa per dirmi che era diventata bisnonna, e mentre lo faceva rideva, “a son vecia” mi disse, ma ho ancora voglia di fare.
Se n’è andata senza fare rumore, stroncata da un virus subdolo e inatteso, ma benché mi mancherà ho il ricordo del suo esempio a sostenermi, a guidarmi.
Addio Anna, il mondo del volontariato ti deve molto, non ti dimenticheremo.
Per quel che mi riguarda, gli volevo bene e lei a me!

Mauro Bornia
Presidente centro di servizio per i Volontariato “Vivereinsieme”