Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Riccò del golfo, un lettore: "Aspettiamo i sacchetti per la differenziata da gennaio 2020"

Comune di Riccò del Golfo

Gli abitanti, contribuenti e infinitamente pazienti, del comune di Riccò del golfo, attendono compostamente da gennaio 2020 la dovuta fornitura dei vari “sacchetti” per la raccolta differenziata “porta a porta”.
Pur comprendendo e pazientando ormai oltre il lecito, riteniamo inaccettabile questo ritardo, causa di un forte disagio impresso alle famiglie per il corretto smaltimento dei vari rifiuti.
L’attuale maggioranza consigliare, nel corso di questi ben 11 mesi, ha dato in merito varie e confuse giustificazioni: dalle difficoltà (ampiamente comprese dai cittadini) dovute alla grave emergenza sanitaria, alla paventata scarsa disponibilità dei fondi necessari alla fornitura ed alla consegna del materiale occorrente.
In merito all’enunciata mancanza di fondi, dalle dichiarazioni fornite in varie occasioni dal signor sindaco, pare che la stessa sia in parte dovuta all’elevato indice di morosità da parte dei contribuenti riccolesi.
Senza entrare nell’aspetto “morale” di tali dichiarazioni da parte di un primo cittadino di un Comune con oltre 3600 abitanti, ci teniamo a precisare che a seguito di alcune informazioni raccolte, i cittadini riccolesi, oltre che per la più volte citata “proverbiale” pazienza, quest’anno si sono distinti (guarda un po’) anche per aver contribuito ad un gettito della “Tari” per un valore complessivo superiore all’anno passato.
Teniamo infine a precisare, per completezza di informazioni, che alcuni altri Comuni limitrofi da tempo hanno messo i loro rispettivi cittadini contribuenti nella regolare condizione di poter effettuare un corretto smaltimento differenziato dei rifiuti, dotandoli tempestivamente di tutto il materiale necessario.
Concludiamo proponendo all’amministrazione comunale, vista la dimostrata qualità di ottimi contribuenti, di accordare ai cittadini riccolesi per l’anno venturo uno “sconto” sul versamento “TARI” che potrebbe ad esempio giustificare come “rimborso forfettario per acquisto privato di sacchetti per smaltimento differenziato rifiuti”.