Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Il 3 dicembre

Giornata internazionale diritti disabilità, il Lia organizza un’attività speciale

Museo Lia (2007)

Il 3 dicembre ricorre la Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità, istituita nel 1992 dall’ ONU per promuovere l’inclusione delle persone con disabilità e combattere ogni forma di discriminazione. Anche il MiBACT sostiene l’iniziativa, confermando, con lo slogan “Un giorno all’anno tutto l’anno”, l’impegno volto ad assicurare a tutti il diritto alla partecipazione e all’accesso ai luoghi e ai contenuti culturali. Tuttavia in questo anno segnato dall’emergenza sanitaria la Direzione Generale dei Musei ha invitato le realtà culturali interessate ad organizzare eventi multimediali da diffondere tramite i canali digitali, protraendoli anche un periodo più lungo oltre la data stessa. Vengono quindi rimandate attività ed eventi in presenza al momento della riapertura dei musei al pubblico in condizioni di sicurezza.

“Ogni anno il Museo Lia è impegnato nella Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità coniugando la cultura e il sociale – dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini – nonostante il Covid-19, questo connubio non si ferma e il Museo ha organizzato un evento specifico per le persone con problemi dello spettro autistico in collaborazione con Angsa. Un’iniziativa lodevole di cui vorrei ringraziare tutti gli uffici che con il loro lavoro non hanno mancato, nemmeno quest’anno, di celebrare questa giornata e in particolare Francesca Giorgi coordinatrice del progetto”

Come ogni anno il Museo “Amedeo Lia” prende parte alla Giornata, ribadendo l’importanza della partecipazione alla cultura da parte di persone con diverse abilità. Pertanto, nell’ambito de “La Bellezza Accessibile – Il Museo visto da un’altra prospettiva. L’arte incontra l’autismo”, giovedì 3 dicembre a partire dalle ore 10 sarà reso disponibile sulla pagina Facebook del Museo @museoamedeolia un video-appuntamento aperto a tutti e nello specifico rivolto a persone con problemi dello spettro autistico.

Grazie al contributo di Giulia Simonetti, Danza Movimento Terapeuta ed Educatrice Museale specializzata in Disturbi dello Spettro Autistico, è stata messa a punto la simulazione di una breve visita alla Collezione, con il coordinamento di Francesca Giorgi del Museo Lia e il supporto di Angsa. Sono state individuate opere d’arte specifiche e in riferimento a queste viene proposto all’utente lo svolgimento di attività da remoto, scaricando il materiale fornito messo a punto secondo strategie visive e la comunicazione Aumentativa Alternativa.

Pertanto dal giorno 3 dicembre sarà a disposizione sulla pagina Facebook @museoamedeolia quanto predisposto per l’appuntamento 2020 della Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità.