Quantcast
Mobilità nell'emergenza

Italia Viva Sarzana: "Comune non ha fatto nulla per il trasporto pubblico"

Autobus

“Venerdì si è discussa in consiglio comunale l’ennesima mozione tesa a fare sola propaganda su un tema invece di centrale importanza: il trasporto pubblico locale. La maggioranza ha chiesto ancora una volta impegno al governo (senza chiamare in causa la Regione) per ulteriori risorse. Va detto che nel decreto ristori bis sono stati previsti ulteriori 300 milioni di euro che si aggiungono agli 1.1 miliardi già stanziati dal Decreto Agosto”. Così in una nota Italia Viva Sarzana, che prosegue: “È Abbastanza? Certamente no, si deve fare sempre di più ma perché in Comune si perdono ore di discussione senza mai chiedersi cosa sta facendo l’Amministrazione su questo tema, ad esempio se si sta attivando per ottenere rapidamente queste risorse. Ad esempio sul trasporto scolastico, per il quale il Governo ha previsto uno stanziamento ulteriore di 100 milioni di euro, Italia Viva già prima delle nuove misure anti-diffusione del COVID-19 aveva proposto di ridurre la capienza dei mezzi al 50% (in quel momento era prevista una capienza massima del 80%) aumentando però il numero di mezzi e corse a disposizione. Avevamo proposto anche l’impiego dei nonni civici, già attivi sul territorio, a controllo sui bus per evitare assembramenti tra gli studenti. Oggi che il DPCM impone una capienza al 50%, altri Comuni della Provincia hanno concluso accordi con vettori privati per avere più mezzi in circolazione mentre Sarzana non ha fatto nulla. Al contrario la prima preoccupazione dell’amministrazione è stata fare un bando per l’assegnazione di cinque nuove autorizzazioni per NCC (noleggio con conducente), salvo poi, anche qui, tornare sui propri passi vista la giusta opposizione delle associazioni di categoria in un settore già in grave sofferenza. Il momento è difficile e lo stato confusionale di chi governa Sarzana rischia di peggiorare la situazione. Diteci cosa state facendo, discutiamo di cosa dobbiamo fare, qui, a Sarzana, subito”.