Quantcast
"Destra voleva 'occupare' Protezione civile, una vergogna" - Citta della Spezia
"tentativo di scalata"

"Destra voleva ‘occupare’ Protezione civile, una vergogna"

Intervento di Paolo Bufano, esponente Pd Sarzana.

Paolo Bufano

La propensione dell’Amministrazione Ponzanelli ad ‘occupare militarmente’ non solo gli ambiti nei quali lo ‘spoil system’ è fisiologico ma anche quelli estranei ad ogni connotazione politica, volontaristici, indipendenti (e quindi da preservare da ogni intrusione partitica) emerge prepotentemente nella vicenda della Protezione Civile a Sarzana, dove i dodici volontari più noti, i fondatori, l’asse portante di quella meritoria istituzione, dopo essersi dimessi, in un’accorata lettera aperta hanno chiarito le ragioni che li hanno indotto a ‘gettare la spugna’.
Dopo avere seccamente smentito quegli esponenti della Destra che avevano parlato di pressioni degli ex amministratori sui militi perché si dimettessero al momento della conquista del Comune da parte di Ponzanelli & C., i dodici denunciano la mancata considerazione della sindaca e dell’assessore Torri nei confronti del sodalizio ma anche la loro volontà di ‘scalarlo’, culminata nella massiccia adesione di nuovi volontari, inesperti ma più ‘in sintonia’ con la Destra, ed alla conseguente elezione di un Coordinatore ‘alle prime armi’ in luogo di uno dei militi più competenti ed esperti.
Elezione – riferiscono i dodici – salutata dal battaglione di nuovi volontari di rigorosa fede ponzanelliana, con “manifestazioni di giubilo degne di una finale mondiale”.
Difficile trovare un espressione di commento alla vicenda diversa da “vergogna!”.

Paolo Bufano, esponente Pd Sarzana