Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Le probabili formazioni

Torna Ricci, ballottaggio tra le ali Agudelo e Verde

C'è Ferrer per l'infortunato Sala, Italiano valuta se schierare subito Marchizza dopo il Covid. Pirlo pensa ad una formazione molto offensiva con Cuadrado, Chiesa, Kulusevski, Morata e Dybala. CR7 a partita in corso.

Rodrigo De Paul e Matteo Ricci

Dopo il Grande Torino di Vittorio Pozzo, c’è la Juventus di Andrea Pirlo. Sono probabilmente queste le due squadre più forti che lo Spezia abbia mai incontrato in campionato nella propria storia. E’ oggi il giorno in cui il grande salto dalla serie B si concretizza appieno per gli aquilotti, impegnati contro la dominatrice assoluta del calcio italiano negli ultimi dieci anni. Si sfidano un esempio di ciò che uno dei dieci budget più alti d’Europa può comprare e una rosa costruita in fretta e furia in quattro settimane nella sessione di calciomercato più corta e difficile di sempre. A favore dei bianchi c’è solo l’aspetto psicologico, perché dopotutto a Terzi e compagni sarebbe concessa anche una sconfitta purché non imbarazzante nel punteggio.
Dispiace che non la possa giocare Giulio Maggiore, 20enne spezzino e già capitano dello Spezia, prodotto del vivaio. Avrebbe rappresentato bene gli opposti di questa vicenda calcistica di fronte ad un Cristiano Ronaldo. Un vero peccato che non si possa giocare allo stadio Picco, che non potrà ospitare dunque la più attesa tra tutte le avversarie. Dispiace che non possano esserci i tifosi, che nella sfida del 2007 furono grandi protagonisti di una battaglia in cui per poco Davide non riuscì ad avere la meglio su Golia.

Qui Spezia. Vincenzo Italiano ha dieci assenti ma discreta scelta grazie alla rosa lunga. Al posto dell’infortunato Sala, ultima defezione in ordine di tempo, ci sarà spazio per Salva Ferrer che oggi gioca per rientrare del tutto nel progetto dopo le bizze di settembre. Marchizza si gioca una maglia con Bastoni, mentre Terzi e Chabot sono confermati di fronte a Provedel. In regia torna Ricci, con Bartolomei a destra e Pobega a sinistra. In avanti c’è Nzola al centro, Gyasi sulla fascia mancina ed è favorito Agudelo su Verde, che ha giocato in Coppa Italia, per il ruolo di ala destra.
Qui Juventus. Cristiano Ronaldo parte dalla panchina. Lo ha annunciato Andrea Pirlo, messo in discussione dopo l’inizio non brillante di stagione. In settimana si era parlato di un cambio di modulo verso il 4-4-2, ma una sconfessione a questo punto suonerebbe come una mezza ritirata. Più probabile allora il varo di una squadra molto offensiva per schiantare lo Spezia dopo due pareggi contro altrettante piccole come Crotone e Verona. Davanti a Szczesny un trio composto da Demiral, Bonucci e Danilo. Cuadrado fa la fascia destra, in mezzo al campo Arthur e McKennie (o Rabiot) con Chiesa alto a sinistra. Kulusevski rifinitore per Dybala e Morata.

Più informazioni