Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
A proposito di tpl

Raffaelli e Erba a Frascatore: "Basta diatribe politiche"

Autobus Atc

“Il collega Frascatore sembra ignorare cosa stia accadendo: abbiamo avanzato una proposta consapevoli proprio delle risorse che sono state stanziate dal Governo sul tpl. Oggi sentiamo l’esigenza di dover risolvere i problemi, poco ci importa di mettere la bandierina sul tavolo all’interno della solita dialettica politica. Non è il momento delle polemiche.
Ma se veniamo chiamati in causa allora evidenziamo volentieri a Frascatore le risorse del Governo che lui stesso chiede di indicargli”. Così Marco Raffaelli e Luca Erba, consiglieri comunali del Pd replicano all’esponente totiano: “Il Ministero dei Trasporti, con la Ministra De Micheli, ha stanziato nel Decreto di Agosto 300 milioni per le Regioni e 150 milioni per i Comuni, per il potenziamento del trasporto pubblico locale ed il servizio scuolabus. Regioni come l’Emilia Romagna e la Campania hanno già cominciato ad usufruirne per coinvolgere le aziende private nel servizio di trasporto pubblico locale, e garantire così il rispetto delle prescrizioni sanitarie. Sono stati messi in moto centinaia di mezzi.
Per rendere chiaro al collega cosa sta accadendo in quei territori: nei momenti critici, perché di maggior affluenza, come ad esempio l’uscita degli studenti dalle scuole, all’autobus pubblico si fanno seguire dei pullman privati, in modo da distribuire l’utenza e consentire il rispetto delle distanze sui mezzi. Una cosa concreta, una strada da intraprendere velocemente”.

Continuano i due consiglieri ‘dem’: “Rimaniamo stupiti dalle dichiarazioni di coloro che dovrebbero conoscere le risorse che sul settore vengono impiegate, e dovrebbero essere consapevoli che lo stesso Presidenti Toti, loro leader politico, nei giorni scorsi, rispondendo alle opposizioni in Regione che ponevano la medesima problematica, ha confermato di voler attingere a quelle risorse e mettere a disposizione del tpl i mezzi privati, andandosi così ad allineare alle altre Regioni. Consigliamo quindi di cessare le diatribe politiche, raccogliere i suggerimenti sensati che giungono ed adoperarsi per risolvere i problemi”.