Quantcast
Spezia lontano dal Picco, gli ultras sollecitano lavori allo stadio - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Nel giorno dell'esordio

Spezia lontano dal Picco, gli ultras sollecitano lavori allo stadio

Striscione in piazza Europa rivolto al Comune.

La protesta della Curva Ferrovia in piazza Europa

Assenti al Manuzzi di Cesena a causa della limitazione della capienza e dopo la precisa scelta di tornare a tifare allo stadio solo quando tutti potranno farlo, gli ultras della Curva Ferrovia oggi si sono comunque fatti “sentire”. Lo hanno fatto dalla balconata di piazza Europa dove torce e cori hanno accompagnato lo striscione “Comune: domenica a Cesena sfilate ma i lavori quando li iniziate?”.

Un esplicito richiamo agli interventi di adeguamento dello stadio Alberto Picco dove lo Spezia di Italiano potrà tornare a giocare quando sarà realizzato quanto richiesto dalla Lega Calcio. L’ultimo sopralluogo della commissione criteri infrastrutturali della Serie A si è infatti svolto nei giorni scorsi (QUI) con gli emissari che hanno potuto vedere l’impianto di Viale Fieschi valutando l’entità dei cantieri che permetteranno allo stadio di avere le carte in regola per ospitare le partite della massima serie e riportare a casa gli aquilotti oggi costretti a scendere in campo in Romagna con tutte le complicazioni del caso. Non ultima quella legata al terreno di gioco visto che lo stesso Galabinov – autore della prima, storica, rete dello Spezia nella massima serie – in zona mista ha sottolineato le differenze fra il campo del Picco e quello del Manuzz(QUI)