Quantcast
Palmaria, Sansa: "Toti vuole rendere privato un bene pubblico" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Palmaria, Sansa: "Toti vuole rendere privato un bene pubblico"

“Vedete quella alle mie spalle? E’ l’isola Palmaria, era un’isola militare, adesso è di nuovo di tutti noi, possiamo visitarla per intero, è uno dei tesori più belli della Liguria, andateci perché non ve ne scorderete mai. Ecco, adesso la giunta Toti ha presentato un masterplan, che prevede tra l’altro la vendita di oltre 50 insediamenti che sono presenti sull’isola e il taglio di 25 ettari di vegetazione di lecci. Arriveranno ristoranti, arriveranno alberghi, arriveranno negozi di souvenir. Ma soprattutto è sempre lo stesso modo di concepire i beni pubblici: i beni pubblici devono diventare privati. Noi abbiamo una visione completamente diversa. C’è un’occasione straordinaria ed è questo che dimostra che noi siamo quelli del sì e la giunta Toti quelli del no. Hanno detto di no al Parco nazionale di Portofino che porterebbe 20 milioni di investimenti, più decine di posti di lavoro soltanto nel parco e centinaia di posti di lavoro nell’indotto. Nascerebbe un parco naturale che non avrebbe eguali al mondo, da Bogliasco a Levante di Genova, fino alla Spezia. Un luogo straordinario, se voi contate che c’è anche il Santuario dei cetacei davanti. Vi invito a pensare se nel Mediterraneo c’è un altro posto così. Ecco, noi siamo per queste cose, noi siamo quelli del sì”. Così Ferruccio Sansa alla Palmaria dopo l’incontro con i cittadini.