Quantcast
Un tenore in cabriolet, la storia di Guido Cariola - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Tutto documentato sui social

Un tenore in cabriolet, la storia di Guido Cariola

Da Monterosso in viaggio per tutta Italia per portare musica e cultura. Il cantante racconta: "Un tour itinerante nato dalla situazione che vivono i lavoratori della cultura a causa della pandemia".

Emanuele Moggia e Guido Cariola, il tenore in cabriolet

In viaggio dalle Cinque Terre verso le regioni italiane per portare cultura e arte. Si tratta del progetto di Guido Cariola – Ambasciatore della Musica. Cariola è un tenore italiano, originario di Monterosso, che ieri è partito da Monterosso per intraprendere un viaggio attraverso l’Italia, da nord a sud, a bordo di una Fiat 500 cabriolet per cantare, incontrare ed ascoltare musicisti ed artisti. Presenti il sindaco Emanuele Moggia, tanti amici e la comunità di Monterosso per salutare Guido e augurargli buon viaggio.

“Con il sostegno a questo progetto – si legge in una nota dell’amministrazione – , il Comune di Monterosso si impegna a promuovere la cultura, la diffusione del messaggio che l’arte è un bene comune di cui tutti abbiamo bisogno, soprattutto per affrontare periodi difficili come quello che abbiamo appena attraversato. Nelle sue diverse tappe il cantante condividerà i momenti più salienti, cercando di immortalare le grandi emozioni che le voci dei cantati possono regalare”.
“L’iniziativa del tour – spiega il sindaco Emanuele Moggia – mette l’accento sull’attenzione che abbiamo destinato a cultura e arte: solo attraverso una buona offerta culturale si può traguardare un turismo più consapevole del nostro territorio”.

Guido Cariola racconta come è nato il progetto: “L’idea è nata in considerazione dell’attuale situazione di chi lavora nel mondo della cultura. Tutti i concerti sono stati cancellati e non ci sono prospettive su quando riapriranno i teatri. Per questo porterò, a nome di tutta Monterosso, la musica in giro per il nostro Paese”.

Ogni tappa del cantante e ogni fase della diretta saranno documentate mediante diversi canali di comunicazione e sui social più utilizzati, compresi quelli del Comune di Monterosso e della locale Pro Loco, per condividere l’emozione della musica e del viaggio e l’amore per la cultura senza distinzione di generi.

Una famiglia votata alla musica, quella di Cariola, divisa solo dal lockdown. Il viaggio e le dirette verranno seguite anche in Giappone, dove attualmente si trova la moglie del cantante, il soprano Akiko Fujito Cariola, che si occuperà di realizzare i sottotitoli affinché tutte le persone interessate alla cultura italiana possano partecipare virtualmente all’esperienza.