Quantcast

Fabrizio De Cillis: “Il mio futuro? Spero di rimanere nella Pontremolese”

Nella foto Fabrizio De Cillis con la maglia bianconera del Viareggio

La Spezia – Nella Pontremolese, squadra rivelazione del campionato di Eccellenza toscana, c’è uno spezzino di belle speranze: Fabrizio De Cillis, classe 2001, che vanta un bel passato ma soprattutto sta gettando le basi per un futuro roseo. In attesa di capire se i campionati potranno continuare, anche se la situazione attuale fa pensare che questa stagione sia terminata con largo anticipo, abbiamo incontrato virtualmente il forte laterale spezzino con il quale abbiamo scambiato due parole.

Buongiorno Fabrizio e grazie per aver accolto il nostro invito di sederti virtualmente nella nostra sala stampa. Parlaci un po’ di te
“Buongiorno e grazie per avermi concesso la possibilità di sedermi nella virtuale sala stampa di calciospezzino. Calcisticamente sono cresciuto nel settore giovanile dello Spezia Cacio, dove sono stato per sei stagioni, per poi passare nei settori giovanili di Arci Pianazze, Canaletto Sepor e Tarros Sarzanese dove mi sono tolto tante soddisfazioni”
La tua crescita costante ti ha portato a vestire nella stagione 2018/2019 la maglia del Viareggio. Che esperienza è stata?
“ A Viareggio ho trascorso una stagione meravigliosa, seppur tra le mille difficoltà incontrate dalla società. In bianco nero ho disputato un bellissimo campionato Nazionale Under 19 e soprattutto ho avuto la fortuna di disputare il Torneo di Viareggio, dove ho avuto il piacere di giocare contro le formazioni della Ternana, Club Bruge e Bologna. Conclusa l’esperienza positiva del Torneo di Viareggio sono stato convocato cinque volte in prima squadra dove ho iniziato a respirare l’aria del calcio dei grandi. Quindi, non posso che essere grato alla società del Viareggio “
Purtroppo l’esperienza viareggina termina dopo una sola stagione causa il fallimento della storica società bianconera. In quei momenti cosa hai pensato?
“Ci sono rimasto male perché a Viareggio stavo bene e, come ti ho detto prima, a questa società devo molto perché mi ha dato tante possibilità. E’ stata una estate difficile nella quale mi sono allenato con Francesco Zizzari per poi disputare una sorta di provino con la Massese e soprattutto ho avuto modo di fare una settimana intensa di lavoro con la Pontremolese”
Una settimana di lavoro che ha convinto il club toscano
“Si, è vero. Dopo quella settimana la società ha deciso di puntare su di me e io ho deciso di rimanere a Pontremoli, nonostante le offerte ricevute da alcuni club, perché fin dal primo momento sono stato accolto molto bene dal mister, compagni e dai dirigenti. Dopo un periodo iniziale dove mi sono solo allenato senza scendere in campo, colpa di uno svincolo che tardava ad arrivare, mister Bracaloni mi ha fatto esordire contro il Camaiora e successivamente ho giocato con regolarità”
Dalle tue parole deduco che anche il prossimo anno vestirai la maglia della Pontremolese, giusto?
“Come ti ho detto prima a Pontremoli sto molto bene ma non dipende solamente da me. In questi mesi ho lavorato duramente per convincere tutti perché la mia volontà è quella di proseguire questa bella avventura con questa maglia storica”.

Più informazioni