Quantcast
Il blocco contro i "furbetti della pandemia" - Citta della Spezia
Da stamattina

Il blocco contro i "furbetti della pandemia"

Polizia municipale e carabinieri sulla strada, volontari sui sentieri: così Porto Venere si blinda. Il sindaco Cozzani: "Lo rifaremo per il 25 aprile e il 1° maggio".

Gli agenti della Polizia Municipale e gli uomini dell’Arma dei Carabinieri della stazione locale lungo la Napoleonica, le squadre dei volontari di Protezione civile e quelle del Soccorso alpino coordinate dal Centro operativo comunale sui sentieri. Così Porto Venere si blinda in vista del fine settimana di Pasqua. Il timore che ci sia chi, in barba alle disposizioni anti contagio, lasci il proprio domicilio per recarsi nelle località più amene del Golfo della Spezia, ha portato l’amministrazione comunale a creare una vera e propria diga in entrata. Da stamattina attivi i presidi. “Controlliamo tutte le vettura in ingresso nel Comune – racconta a CDS il sindaco Matteo Cozzani -. Di notte invece ci pensano gli scanner con le targhe. I numeri per adesso sono bassi: solo 15 o 20 a notte, la maggior parte sono residenti che tornano al domicilio e gli altri sono lavoratori che si recano presso i siti del territorio. E’ un sacrificio, ma credo che ci ripagherà quando potremo tornare alle nostre attività”.

Più informazioni