Quantcast
Mezzo secolo di Fiera degli uccelli, gli animalisti non mollano - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Richiami vivi

Mezzo secolo di Fiera degli uccelli, gli animalisti non mollano

Cacciatori e associazioni si divideranno la piazza della stazione il prossimo primo settembre.

Animalisti "in gabbia" alla fiera degli uccelli

La Fiera degli uccelli di Sarzana si appresta a traguardare il mezzo secolo. Domenica primo settembre infatti, in Piazza Jurgens (dalla stazione ferroviaria), Via Cadorna e Via XXI Luglio, andrà in scena la cinquantesima edizione della rassegna organizzata dalla sezione spezzina di Federcaccia. Come sempre ci saranno banchi espositivi con abbigliamento e attrezzature per l’arte venatoria, collari satellitari, collari da ricerca e – primissimo pomo della discordia – richiami vivi, cioè uccelli che di professione portano altri volatili a favore di tiro. Contro questa pratica dirà la sua il presidio informativo organizzato sempre per il primo settembre, dalle 10.30 alle 18.30, proprio in Piazza Jurgens, a ridosso della Fiera. “Un’iniziativa pacifica e di sensibilizzazione per dire no all’utilizzo degli uccelli vivi come richiamo per altri individui della stessa specie”, spiegano gli organizzatori, tra i quali figurano Cittadini consapevoli, l’associazione Liberi, i volontari dell’Impronta (il soggetto che gestisce il canile della Spezia), Lipu e Anta (per adesioni e informazioni: 337350479).

Gli uccelli da richiami saranno al centro della nota gara di canto, che si terrà nella primissima mattinata di domenica. In lizza merli, tordi bottacci e tordi sasselli. Montepremi 400 euro. “Gli espositori dovranno essere in regola con le norme vigenti in Regione Liguria e dovranno adottare ogni misura e precauzione atta a salvaguardare il principio di non maltrattamento degli animai”, chiariscono da Federcaccia. Alla Fiera è di consueto associato il raduno delle razze canine, giunto alla 29ma edizione: i quadrupedi, divisi in tre categorie (cuccioli, esordienti e giovani) saranno valutati a seconda della ‘tipologia’, dai segugi ai cani da compagnia, dagli animali da difesa a quelli da riporto. E abbinato alla manifestazione c’è anche il concorso fotografico ‘Natura e paesaggi’.