Quantcast
“Nasrin Sotoudeh. Una vita per difendere" alla Dante - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Rappresentazione per l’attivista iraniana

“Nasrin Sotoudeh. Una vita per difendere" alla Dante

Nasrin Sotoudeh

Il 9 luglio alle ore 18.30 in Sala Dante (Via Ugo Bassi 4 alla Spezia) la compagnia teatrale “Attori e convenuti” metterà in scena lo spettacolo teatrale “Nasrin Sotoudeh. Una vita per difendere – Le parole dell’avvocata iraniana in carcere per la tutela dei diritti umani”, da un’idea drammaturgica di Gaetano Pacchi. “Attori e convenuti” Patrizia De Luca e Grazia Doni. I brani sono interpretati da Franco Bonsignori. Introducono l’opera Salvatore Lupinacci e Tiziana Pianadei.

L’opera prende le mosse dalla storia dell’avvocatessa e attivista iraniana militante per i diritti umani Nasrin Sotoudeh. Nel 2010 l’avvocatessa, che è anche scrittrice pluripremiata, viene arrestata con l’accusa di aver diffuso false notizie contro lo Stato dell’Iran e per aver cooperato con il Defenders of Human Rights Center. Nel 2011 viene condannata a 11 anni di prigione e interdetta ai pubblici uffici. A seguito di una riduzione della pena viene liberata nel 2013 ma nuovamente arrestata nel 2018 con l’accusa di reati di sicurezza nazionale. La pena emessa nel marzo di quest’anno è di 33 anni di reclusione e 148 frustrate.

L’evento è promosso dal Comitato delle Pari Opportunità del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati ed è patrocinato dall’Ordine degli Avvocati della Spezia, dal Comune della Spezia e dalla Camera Penale. La partecipazione alla manifestazione concede tre crediti formativi in materia deontologica. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Più informazioni