Quantcast
Votate!

Piazza Sospesa: sì o no?

La passerella tra Via Diaz e il lungomare che sorgerà entro il 2020 anima il dibattito cittadino tra favorevoli e contrari.

Un percorso di collegamento ciclopedonale per “rendere continuo il tratto cittadino dal centro storico e l’area mare, da Via Prione – Via Diaz fino alla Passeggiata Morin”, che è attualmente interrotto dalla presenza di Viale Italia e dal consistente traffico. E’ con questa idea che nasce la Piazza Sospesa, il progetto di collegamento tra la città vecchia e il lungomare che dovrebbe vedere la luce entro il 2020. Presentato in settimana, promette di essere un’opera in grado di dare un volto diverso alla città e di offrire abitudini di passeggio diverse per cittadini e turisti. In particolare lo slargo, delle dimensioni di 170 per 5.5 metri, che dovrà sorgere in corrispondenza dell’attraversamento sopra Viale Italia. Tre gli accessi: dalla città su Via Armando Diaz, dal mare sulla banchina Thaon di Revel e dai Giardini Pubblici nei pressi del monumento Garibaldi. Inoltre, sono previsti due ascensori, uno dalla Passeggiata Morin e uno da Viale Italia. Costo del progetto: 1,8 milioni di euro.

C’è chi apprezza la novità e chi teme una struttura troppo invasiva, chi sottolinea la comodità di evitare il semaforo e chi punta il dito sulle difficoltà di manutenzione.
Cosa ne pensano i lettori di CDS?

Votate il sondaggio e scrivete a redazione@cittadellaspezia.com per vedere pubblicate le vostre lettere.

Più informazioni