Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
24 anni fa...

Fiona May "mondiale" al Montagna, ora c’è la figlia

Nel 1995 la campionessa passò dalla Spezia prima di andare a prendersi l'oro a Goteborg. Giovedì in pista la figlia Larissa Iapichino che gareggerà nei 300hs. C'è anche il campione italiano del martello Marco Lingua.

Larissa Iapichino

Il sorriso è quello della madre, ma in molti giurano che anche il talento non si sia dissipato in una generazione. E chissà che il campo sportivo “Montagna” non porti fortuna anche a Larissa Iapichino, astro nascente dell’atletica italiana. Sarà al via dei 300 metri hs al Meeting Città della Spezia che si terrà il prossimo 25 aprile alla Spezia. Sulle orme della madre Fiona May, che nell’impianto spezzino gareggiò ormai ventiquattro anni fa. Un evento che gli appassionati ancora ricordano, perché in quel lontano 1995 sarebbe andata poi a prendersi il suo primo oro mondiale nel lungo a Goteborg. Larissa è doppia figlia d’arte come suggerisce il cognome: il padre è Giovanni, ex recordman tricolore nell’asta.

Trattenuta a Roma fino al 27 per il ritiro degli staffettisti Ayomide Folorunso, che pure aveva dato disponibilità a tornare alla Spezia per il secondo anno consecutivo, il meeting nostrale tocca in ogni caso la cifra di 282 iscritti totali. I partecipanti provengono da Genova, Livorno, Pisa, Lucca, Parma, Monza e Firenze tra le altre. Davvero un ottimo risultato contando che in contemporanea si tengono gare simili anche a Modena e Siena. Confermata la presenza di Marco Lingua, che pochi mesi fa ha conquistato il suo dodicesimo titolo italiano nel martello, portando il suo primato stagionale a 73.56. Inizio delle gare alle 14.30, entrata libera.

Più informazioni