Quantcast
Folorunso dalla copertina di Rolling Stone agli ostacoli del "Montagna" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Gradito ritorno

Folorunso dalla copertina di Rolling Stone agli ostacoli del "Montagna"

La velocista, oro ai Giochi del Mediterraneo, torna al Meeting "Città della Spezia". Ci sarà anche il martellista Marco Lingua alla ricerca del minimo per i Mondiali 2019 a Doha.

Ayomide Folorunso

Sta diventando una piacevole abitudine quella di vedere Ayomide Folorunso sulla pista del campo sportivo “Montagna”. L’anno scorso la velocista azzurra inaugurò la propria stagione alla Spezia sfiorando subito il prima promesse sui 300 metri ostacoli. Tre mesi dopo sarebbe arrivato l’oro ai Giochi del Mediterraneo con la staffetta femminile 4×400 (con Lukudo, Chigbolu e Grenot) e l’argento nei 400 ostacoli. Quest’anno riproverà a partire col piede giusto sullo stesso campo di gara in occasione del Meeting “Città della Spezia” del prossimo 25 aprile. Tra le altre stelle che hanno confermato la propria presenza per l’importante appuntamento spezzino anche il miglior martellista italiano, ovvero Marco Lingua, alla ricerca del minimo per i Mondiali 2019 che si svolgeranno a settembre in Qatar.

Un calendario veramente ricco di eventi quello dell’atletica per la città assegnataria degli assoluti individuali del 2020. Nei prossimi mesi gli appassionati potranno godersi i Campionato di società regionali assoluti, che vedranno oltretutto la visita ispettiva del delegato tecnico che opererà durante la finale B del CDS nazionale assoluto di metà giugno, evento clou della stagione. La vera prova generale per le tre grandi giornate d’atletica del 2020.
Inframmezzate a queste manifestazioni, ecco il trofeo “Decathlon”, previsto in più giornate ed il ritorno del Grand Prix Polytan su due giorni, per il quale è prevista la partecipazione della campionessa italiana indoor di salto in lungo Tania Vicenzino e del discobolo meranese Hannes Kirchler, gia più volte protagonista alla Spezia durante i meeting degli scorsi anni. “Questi atleti, di valore assoluto, partecipano a puro livello di amicizia personale con molti di noi e non a scopo di lucro. Lo fanno anche per prendere confidenza con il campo che li vedrà protagonisti il prossimo anno e del quale si sono già “innamorati” vedendolo in fotografia”, spiega Norberto Capiferri.

Martedì scorso presso il bar Yolo di Porto Mirabello, Capiferri ha presieduto la seconda riunione del Comitato organizzatore di La Spezia 2020. La compagine organizzativa si va ampliando con l’ingresso di collaboratori esterni. Durante l’incontro il presidente dell’Atletica Spezia Duferco Stefano Mei ha informato l’assemblea dei colloqui avuti con la Fidal a proposito di nuove regole inserite per gli sponsor. Capiferri ha illustrato il preventivo di massima a suo tempo stilato, che è stato analizzato punto per punto in ogni sua voce e ritenuto congruo, Leporati ha infine dissertato sulle varie manifestazioni che si svolgeranno quest’anno, cruciale per la crescita e il consolidamento della macchina organizzativa.

Più informazioni