Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sarà tutto credit agricole

Moimare (Confsal): "Preoccupati per la scomparsa di Carispezia"

Il sindacato ha incontrato deputati e senatori spezzini.

Crédit Agricole Carispezia

“Nella mattinata di lunedì 17 dicembre abbiamo incontrato Sindaco e Presidente della provincia della Spezia ed i parlamentari Brando Benifei, Manuela Gagliardi, Andrea Orlando, Raffaella Paita, Stefania Pucciarelli,e Lorenzo Viviani. Come organizzazioni sindacali confederali e di categoria abbiamo spiegato e motivato le nostre preoccupazioni in merito alla annunciata scomparsa di Carispezia, che presumibilmente entro il luglio del prossimo anno verrà assorbita da Cariparma, destinata a sua volta a trasformarsi in Credit Agricole Italia, con conseguente abolizione della Direzione Generale, e quindi con il concreto pericolo che divengano superflui molti dei ruoli qualificati che i 130 dipendenti di Carispezia presenti in quella struttura dirigente attualmente ricoprono.

Questo venir meno di una struttura qualificata ed autonoma di una importante azienda di credito spezzino si inserisce, peraltro, in un quadro complessivo di cancellazione di strutture autonome e di settori altamente qualificati di molte aziende presenti alla Spezia. Le nostre preoccupazioni sono state largamente condivise dai nostri interlocutori, che ci hanno garantito il loro impegno, al di là dei diversi schieramenti politici di appartenenza, per garantire il mantenimento del maggior numero possibile di strutture qualificate del settore credito nella nostra provincia, qualora, come ormai deliberato, giunga a conclusione il processo di fusione di Carispezia in Cariparma , e hanno manifestato l’intenzione di aprire a breve un confronto con i massimi responsabili e gli azionisti di Cariparma.
Dall’incontro è anche emersa la volontà di istituire una sorta di tavolo permanente sui più importanti punti di crisi e di ridimensionamento delle aziende spezzine, in particolare Fincantieri, Leonardo e settore sanitario, con particolare riferimento ai ritardi nella costruzione del Nuovo Ospedale, senza tralasciare i problemi legati ai ritardi sul completamento della variante collinare. Ci siamo quindi lasciati con l’impegno a rivederci al più presto, immediatamente dopo la pausa natalizia ed i relativi impegni parlamentari per l’approvazione della Finanziaria”.

Lorenzo Moimare
segr prov CONFSAL La Spezia

Più informazioni