Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Spettacolo in pista

Al "Montagna" arrivano due grandi speranze dell’atletica azzurra

Ayomide Folorunso e Desola Oki inaugurano la stagione alla Spezia.

Ayomide Folorunso

Subito tacchetti prestigiosi quelli che calcheranno la nuova pista del campo sportivo “Montagna” domani pomeriggio. Per il Meeting d’apertura che inaugura la stagione del ritorno della grande atletica alla Spezia, domani sull’azzurro dell’anello correrà anche l’azzurro di Ayomide Folorunso, uno dei nomi più promettenti di tutto il panorama nazionale. Sorriso contagioso fuori dal campo e grinta da vendere in gara, ventuno anni e mezzo d’età, è medaglia d’oro alle Universiadi e parte della spedizione italiana ai Giochi di Rio de Janeiro, in Brasile ha segnato il primato italiano con la staffetta 4×400 mentre l’anno successivo ha vinto il titolo europeo under 23.

Ai Mondiali di Londra è invece uscita in semifinale con il quarto tempo di batteria, non senza rimpianti. La sua specialità sono i 400 ostacoli, fa parte del gruppo sportivo Fiamme Oro, è nata in Nigeria ma vive a Parma. Allenata da Maurizio Pratizzoli come Desola Oki, l’altro talento azzurro che domani calcherà il campo di gara spezzino. Fidentina classe 1999, anche lei di famiglia nigeriana, è uno dei talenti della velocità italiana. Agli Europei under 18 di Tbilisi ha vinto l’oro sui 100 ostacoli, specialità in cui sembra poter svolgere una carriera importante. C’è l’occasione di vedere due degli astri nascenti dell’atletica italiana.

Più informazioni